Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

FESTA DI SAN ROCCO IN CONTEA. IL PROGRAMMA

san-rocco-2010

È iniziato il tradizionale appuntamento con la “Festa di San Rocco in Contea”, giunta alla sua V Edizione.

L’iniziativa, che animerà la città vecchia fino al 18 agosto 2010, è ideata e organizzata dall’associazione culturale “I Collegia”, presidente il M° Rita Nardomarino, in collaborazione con il Comitato Festa di San Rocco (presidente Francesco Manosperta), coordinatore dei festeggiamenti religiosi e civili Francesco Dello Spirito Santo, patrocinio del Comune di Conversano – Assessorato alle Politiche Culturali, dalla Provincia di Bari e dalla Regione Puglia.

 

Eventi:

Lunedì 16 Agosto

Ore 19:30, Borgo Antico - Festa di San Rocco: Annuncio itinerante che invita i fedeli e devoti al corteo. A seguire, ore 20:30,  Largo San Rocco,  il momento centrale  della Festa cioè  il Corteo Storico devozionale di San Rocco e Cavalcata col oltre 200 figuranti. Nel giorno dedicato al Santo, la tradizionale cavalcata diventa cornice ed enfasi della processione. Una sacra rappresentazione itinerante, all’interno del Corteo e al seguito della processione, è affidata ai devoti figuranti. Ore 23:00, omaggio a San Rocco in Piazza Castello; ore 24:00, nel Borgo Antico “La notte de la Contea”.

Martedì 17 Agosto

Ore 20:30, Borgo Antico – Storie di Conti e Badesse: è un appuntamento in continua evoluzione. Una straordinaria varietà di avvenimenti e personaggi della storia di Conversano, nei quadri scenici, ogni anno diversi, che diventano occasione di ricerca e riflessione culturale. L’evento si apre alle ore 20:30  con l’annuncio itinerante. Alle ore 21:30 c’è l’uscita della Corte con le successive rappresentazioni sceniche di fatti e misfatti del passato. Quattro i quadri scenici previsti:

  • Ore 22:00 in San Benedetto, Chiostro dei Limoni, in scena: “La Badessa del Presagio”. Nell’anno del Signore 1328, nobili, popolani, religiosi e militi, pena la scomunica, rendono omaggio a Maria D’Angiò, quarta Badessa del Monastero di San Benedetto. Presenze oscure, in un sogno premonitore, avvertono la potente Maria dell’imminente contagio.
  • Ore 22:30, Anfiteatro e Villa Belvedere, “Processo alle Masciare” e “Le Maledizioni”. Due donne accusate di grande iniquità e stregoneria vengono condotte davanti al tribunale degli inquisitori. Il successivo dilagare della peste, negli anni 1528 e 1530, tormenta, come spesso accade, l’immaginario popolare e grava, quale nefasto fardello, per le umane nefandezze.
  • Ore 23:00, Villa Belvedere, “Le donne di Terrarossa”: mentre dall’alto della torre il Guercio si diletta a sparare, grande tumulto fra le donne del contado.
  • Ore 23:15, Largo Torre Dodecagonale, “La peste che venne dal mare”: nuove vicende della storia di città, intorno all’anno del Signore 1690, vedono protagonista il vescovo Andrea Brancaccio, per frequenti dissapori, con l’indomito Conte Giulio Antonio II Acquaviva d’Aragona…

 

Mercoledì 18 Agosto

Anfiteatro Belvedere - Giochi de la Contea: un divertimento semplice conclude la festa, per eleggere le contrade vincitrici delle gare, tra la gioia dei fanciulli e il plauso delle corti.  Dal rigore dei ricercati sincronismi degli atleti – sbandieratori alla libertà della competizione tra ragazzi, le gare sono un’ulteriore, festosa occasione per giocare con la storia: “Cavallucci e bambole”; “Nelle fauci del giullare”; “La sorte a dadi”; “La giostra dei sacchi”;“La fune che cammina”; “Messer foco nella gola”; “La giostra delle insegne”; “Tra le bocche di fuoco”.  Figuranti e turisti, musici e poeti, mangiafuoco e archibugieri e, all’interno di Giochi de la Contea, anche la premiazione dei vincitori del concorso “Conversano tra terre, torri, giardini e ciliegeti in fiore”.

  • Ore 20:30 apertura con l’annuncio itinerante nel Borgo Antico; 
  • Ore 21:30 in Largo San Roco, Saluto d’Armi alle corti nobiliari che, scortate, vengono accompagnate nell’Anfiteatro Belvedere. Da questo momento in poi cominciano i Giochi de la Contea;
  • Ore 24:00 nel Borgo Antico: “La notte de la Contea”.

 

Addetto Stampa
Dott.ssa Maria Sportelli – Cell.3333429005

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI