Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

GIOIA DEL COLLE: IL PRIMO NEGOZIO "COMPRO RIFIUTI"

compro-rifiuti

 

Tra le lunghe discussione su ordinanze e impugnative, ad indicare una soluzione concreta ci pensa, Gioia del Colle, uno dei comuni dell’ATO, a indicare una soluzione concreta: “Compro Rifiuti”.

Un negozio atipico dove non si va a comprare ma a vendere, e che tratta un solo tipo di merce: i rifiuti.

Il meccanismo è semplice: a casa si fa la raccolta differenziata di carta, cartone, plastica, vetro, lattine e allumino in generale, ferro e legno, poi i rifiuti selezionati per tipologia si portano al negozio Compro Rifiuti  dove saranno pesati  e trasformati in soldi con questo parametro: € 0,40  per un chilo di alluminio - € 0,15 per il ferro e  la plastica - € 0,05 per la carta, il cartone, il legno e il vetro.

La somma così ottenuta sarà caricata su una carta magnetica e, semestralmente, si potrà ritirare il denaro accumulato.

Commenti 

 
#6 Martin Pescatore 2010-09-16 18:05
Sono d'accordo con senzapeli... se "il comune" si accolla le spese per il trasferimento, meglio. Sarebbe un ottimo affare!
Segnala all'amministratore
 
 
#5 senzapelisullalingua 2010-09-16 13:48
propongo di portare la differenziata a gioia
e con il guadagno paghiamo la tarsu a conversano
;-)
Segnala all'amministratore
 
 
#4 Rosa 2010-09-16 11:41
Sembra un sogno, funziona veramente? Non sarebbe il caso di proporne una anche a Conversano!
Segnala all'amministratore
 
 
#3 Alberto 2010-09-15 20:38
Un consigliere del nostro Comune dice che portare il differenziato ai consorzi costa circa 20 euro a tonnellata. Sarà perché ci sono interessi diversi? ad Amleto l'arduo chiarimento!
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Marisa 2010-09-15 17:32
Forse abbiamo dimenticato che anche nel nostro comune vi era una iniziativa simile!
Segnala all'amministratore
 
 
#1 senzapelisullalingua 2010-09-15 17:00
il centro di riciclo di Vedelago insegna.
p.s. con 2,5 milioni di euro (una bazzecola per la regione) è costato il centro di riciclo di Vedelago tutto sulle spalle di privati.
Ovviamente SERVE la raccolta porta a porta spinta.
Utopia pugliese?
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI