Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

PRESUNTE MOROSITÀ: ANCHE L'INPS CI PROVA!

INPS

Da circa due mesi migliaia di utenti, soprattutto ex coltivatori diretti, si stanno vedendo recapitare a casa lettere dell'INPS, con le quali l'istituto previdenziale chiede il pagamento di presunte morosità contributive risalenti al secolo scorso!

Sì, avete letto bene, il secolo scorso. Ovvero 1990, 1994, 1995, ma anche 1985, 1986, etc. etc.

E' una cosa a dir poco scandalosa, al limite della truffa e dell'indebito arricchimento. Perchè la legge sulla prescrizione, in questo caso la n. 335/95, ha stabilito in maniera inequivocabile che l'INPS non può chiedere nulla dopo 5 anni dall'avvenuto o mancato pagamento.

Il che significa che nel 2010 l'INPS può tentare di incassare al limite le somme impagate dal 2005 in poi.

Insomma, una pessima figura per l'Istituto previdenziale, che sicuramente ci prova contando sulla disinformazione e sulla paura che regnano sovrane fra i consumatori italiani.

Ovviamente, gli sportelli della Polidream Assoutenti sono a disposizione dei cittadini per la trattazione del reclamo.

Per informazioni: www.polidream.org

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI