Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

"LA PUGLIA IN MOVIMENTO" A CONVERSANO

la_puglia_in_movimento1

Fa tappa anche a Conversano la mostra itinerante dal titolo “La Puglia che partecipa”. Si tratta di una iniziativa aperta a tutti i cittadini e finalizzata a rendere noti i percorsi di partecipazione già realizzati dalla Regione Puglia nella costruzione delle politiche pubbliche.

La mostra, trasportata da un truck, prevede l’avvio di “Idee in movimento”, il Processo Partecipativo sulla Mobilità Sostenibile a cui possono dare il proprio contributo tutti i cittadini interessati.

L’appuntamento è per sabato 25 settembre 2010, in Corso Morea, a partire dalle ore 16:00. E’ previsto il saluto dell’Assessore Regionale, Guglielmo Minervini e del Sindaco di Conversano, Giuseppe Lovascio.

 

la_puglia_in_movimento

Commenti 

 
#2 Gianvito F 2010-09-24 17:24
Sono d'accordo con te... Sulla necessità di tenere le bici al coperto, sulla card elettronica (magari da spedire a casa per ogni cittadino maggiorenne), sul problema sicurezza... Non so come funziona a Milano, ma le bici mi sembrano più "massicce"... Magari le vandalizzano pure lì... Di sicuro però sono "chippate" e tracciate, anche quelle private...

Credo che questo servizio in via sperimentale possa andare bene, ma vada sicuramente migliorato sotto vari aspetti... Intanto è già una grande cosa per Conversano... E le istruzioni in inglese, please! (è la seconda volta che lo faccio notare)
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Angelo Lorusso2 2010-09-23 20:24
io il 25 non ci sarò, ma un consiglio lo do qui.

Argomento bici pubbliche:

Come era facilmente prevedibile, sia per la natura delle bici, che dei buontemponi a cui siamo abituati, il servizio di bici pubbliche diverrà presto inutilizzabile.

E non che prima fosse tutta questa manna dal cielo. Infatti l'organizzazione del ritiro, restituzione chiave è tanto stringente da rendere poco appetibile il servizio.

Dato che l'organizzazione del ritiro chiave sta in questi termini, perchè non trovare un locale (vicino agli uffici comunali dove si ritirano le chiavi), magari piccolo e inutilizzabile per altre destinazioni, dove tenere le bici al sicuro e sotto chiave negli orari di chiusura degli uffici?

Tanto la dislocazione dei mezzi appare tutto sommato inutile, date le restrizioni temporali di consegna della chiave.

Molto utile sarebbe invece un aumento delle rastrelliere nei luoghi chiave, per permettere il parcheggio in sicurezza di bici pubbliche e private

Fiducioso nell'accoglienza di questa proposta vi saluto tutti
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI