Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

CAMPAGNA AIB: PRESENTATO IL RAPPORTO 2010

antincendio

Lo scorso lunedì, l’assessore regionale alla Protezione Civile, Fabiano Amati, ha presentato il rapporto relativo alla campagna AIB (Anti Incenti Boschivi).

Il dato essenziale, come ha sottolineato lo stesso Amati, è che “a fronte di un incremento del numero degli incendi c’è stata una diminuzione dei tempi di spegnimento degli stessi”. Merito della sinergia tra Vigili del fuoco, Corpo forestale dello stato, il Servizio foreste e le associazioni di volontariato, cui va il ringraziamento dell’assessore.

Delusione invece per le denuncie, anche anonime, ai danni degli incendiari: ancora esigue, nonostante le reiterate campagne di sensibilizzazione.

Entrando nel dettaglio della relazione, rispetto al 2009 quest’anno si è registrata una crescita delle segnalazioni d’incendio raccolte dalla SOUP (Sala Operativa Unificata Permanente) pari al 38%. Il periodo di maggiore attività è quello compreso tra il 25 giugno e il 15 luglio.

Per quanto riguarda la tipologia delle segnalazioni, il primo posto spetta ancora agli incendi “non boschivi” (4154 interventi) le cui cause principali sono incendi di sterpaglie – dovute all’incuria della manutenzione delle aree pubbliche e private – e accensione delle stoppie (vietata dal DPGR 215 del 2010 come più volte ricordato).  810, infine, le segnalazioni per gli incendi boschivi.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI