Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

L'ESITO DEL SOPRALLUOGO IN OSPEDALE: VIDEO ESCLUSIVI

visita-ospedale

Entriamo nel dettaglio delle informazioni apprese durante il sopralluogo della Commissione Sanità, in modo da fornirvi un quadro, o meglio una cronaca il più possibile oggettiva, delle lacune presenti e dei miglioramenti, realizzabili a breve giro di posta, dell’offerta sanitaria nel locale presidio ospedaliero.

Anticipiamo, infine, che la visita all’Unità Operativa di Radiologia sarà oggetto di successiva trattazione approfondita,  in ragione dell’importanza delle rivelazioni emerse.

AMBULATORIO  CHIRURGIA – In base a quanto dichiarato dal dott. Lomele, nel mese di ottobre, l’ambulatorio di Chirurgia  ha registrato 371 prestazioni, con una disponibilità di due giorni a settimana. Quanto alle liste d’attesa, esse variano da 7 a 10 giorni.

Il consigliere Berardi riporta, poi, alla luce il provvedimento di sospensione temporanea dei reparti di Chirurgia e Ortopedia chiedendone a D’Auria, in virtù dell’autonomia di un Dirigente Sanitario, l’immediata riapertura. Il Dirigente conversanese tiene a precisare che non è nelle sue possibilità: “l’organizzazione di Chirurigia e Ortopedia non parte da Conversano ma da Monopoli”.

Si parla poi della mobilità verso il “San Giacomo” di un infermierecui seguirà un secondo a rotazione – per carenza di personale. Ancora Berardi domanda il motivo per cui questo personale, piuttosto che essere trasferito, non venga impiegato a Conversano, per esempio nel reparto di Geriatria inverando i 20 posti letto previsti dal piano.

D’Auria, dopo aver ribadito che l’autonomia di un Dirigente Sanitario si limita alla gestione del personale paramedico, conferma il suo pieno assenso morale al trasferimento temporaneo presso la sala operatoria del presidio monopolitano dei due infermieri specializzati – la cui professionalità non poteva essere spesa in altri contesti dello “Jaia” –  poiché “in scienza e coscienza, con il personale a disposizione, riuscivo a coprire ogni esigenza di Conversano”.

MEDICINA – Il dott. Fera, responsabile del Reparto di Medicina, nonché primario presso il “San Giacomo”, si limita a laconiche indicazioni di massima in ottemperanza alle disposizioni, impartite dalla Direzione Generale, di non rilasciare dichiarazioni. Nel breve intervento, il primario conferma una sofferenza dell’unità generata non da problemi relativi al personale infermieristico ma dal ridimensionamento dei servizi collaterali, fondamentali per affrontare un’emergenza. Ad esempio, se dovesse rendersi necessaria una consulenza radiologica in fascia notturna, bisognerebbe trasferire il paziente presso il presidio di Monopoli.

GERIATRIA – La commissione si sposta nella Struttura Complessa di Geriatria, uno tra i servizi meglio funzionanti, come ricorda Rotunno.  “Dall’apertura del reparto – spiega il dott. Stama, direttore della Struttura – siamo sempre stati in sofferenza di personale: il problema della Geriatra è la mancanza di OSS (Operatori Socio Sanitari), una mancanza che obbliga gli infermieri professionisti a  svolgere mansioni  non di propria competenza (igiene, somministrazione dei pasti). Non mi spiego perché non siano mai state assunte queste figure fondamentali in un reparto dove il 50% degli ammalati non è  autosufficiente”.

“Ho segnalato con tre missive – conclude Stama –  la necessità di ripristinare l’h24 per radiologia, l’impossibilità di mandare i nostri pazienti anziani con automezzo ad eseguire l’endoscopia a Monopoli, e l’importanza di avere in loco le consulenze neurologiche, chirurgiche ed otorino, al momento  presenti a singhiozzo. L’unica consulenza assicurata 5 giorni alla settimana è quella ortopedica”.

D’Auria rassicura:si stanno procedendo ad una serie di accordi interpresidiali per assicurare una maggiore presenza. La “questione endoscopia” sarà risolta dal prossimo lunedì; la consulenza neurologica verrà garantita due o tre volte a settimana mentre quella chirurgica, entro un mese, dovrebbe essere disponibile 5 giorni a settimana.

Commenti 

 
#4 ZOZ 2010-11-09 01:03
ben vi sta, così impariate a votare consiglieri comunali, provinciali e parlamentari autorevolissimi.
Fatevi aiutare dai referenti romani:
manco i colleghi ministri riescono ad opporsi ai tagli del commercialista di Sondrio...
Ideona. Si fa come i veneti: sciopero delle tasse (ah, lo facevate già... ?)
Segnala all'amministratore
 
 
#3 sos conversano 2010-11-08 19:18
speriamo bene. oltre alla discarica anche l'ospedale. conversano è completamente abandonata dalla Regione..
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Alberto 2010-11-08 09:59
darfour, quando non fai il polemico a tutti i costi, riesci anche a diventare simpatico, sei riuscito a farmi ridere, GRAZIE
Segnala all'amministratore
 
 
#1 darfour 2010-11-06 19:53
NON TI PREOCCUPARE, DISSE IL BECCHINO AL MORIBONDO
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI