Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

DENUNCIA: LA BRECCIA DEL CASTELLO DI CONVERSANO

breccia-castello-conversano-aragonese

COME UNA FERITA, DA TRE ANNI 'SANGUINA' DALLA TORRE DEL CASTELLO.


Dalla breccia di Porta Pia alla breccia del castello di Conversano.

A ‘coronamento’ della settimana di festa per l’acquisizione pubblica di alcuni locali del castello, pubblichiamo, come promesso, le foto scottanti della torre dodecagonale ‘profanata’, senza che finora – giornali in particolare (sarà un caso?) – abbiano scomodato un solo trafiletto.

Circa tre anni fa, un privato cittadino, nell’indifferenza di istituzioni e contro ogni codice comportamentale in materia di diritto e tutela ai beni culturali, storici e architettonici, ha ricavato con le ‘proprie mani’ una breccia nella parte alta e adiacente alla torre dodecagonale, dalla quale si affaccia oggi, una finestra.breccia-castello-2

Forse qualcuno voleva prendere aria? Claustrofobia? Che all'interno delle antiche mura vi aleggiassero spiriti di sangue blu e fantasmi del passato da scacciare via?

Ma per favore, non scomodiamo castelli di kafkiana memoria. E' la solita fabbrica delle furberie all’italiana. Uno schiaffo al patrimonio storico, in particolare al senso civico, grazie alla cui bontà e al sacrificio di tasca, contribuisce ogni anno a ripulire quella parte privata di castello da erbacce e sudiciumi vari.

Quella breccia somiglia tanto più a una cannonata, un colpo duro inferto tre anni fa, e mai denunciato, al ventre molle e sensibile della nostra storia. Quella breccia è una ferita mai rimarginata e che non passa sotto esame della Sovrintendenza, l'unica cura preventiva o medicina per questo genere di mali.

Che ne pensano i funzionari della Sovrintendenza? Come mai finora, nessuno ha denunciato e vigilato?

Ci rivediamo a Bari dopo le festività, per saperne di più.

breccia-castello-1

Commenti 

 
#16 ok 2011-01-03 16:58
Una bella iniziativa sarebbe coprire quella breccia con un telo fino a quando non si fa chiarezza e si ripristinano le cose!
Segnala all'amministratore
 
 
#15 Gianvito F. 2011-01-01 18:14
Lo chiamo Giuseppe perché è un amico, non perché mi provoca particolarmente orgoglio. Ti conosco e ti chiamo Roberto.

In ogni caso, le acquisizioni di appartamenti nel Castello sono un chiaro segno della voglia dell'Amministrazione di ridonare questi spazi al pubblico e di dargli una funzione espositiva che sarebbe un buon veicolo turistico per la nostra cittadine.
Per quanto riguarda il potere della stampa ok, ma un cittadino, dopo tre anni, se la cosa gli sta a cuore, prende e denuncia alla Sovrintendenza... Stop. Poi se non si è sicuri della illegittimità della cosa, e si ha paura di "perdere" e rimetterci, è un altro paio di maniche.
Segnala all'amministratore
 
 
#14 robrotunno 2011-01-01 14:16
Premetto che io non ho criticato nessuno. Ho solo detto che è sbagliato (oggettivamente) scrivere che gli altri giornali non se ne siano occupati. Detto questo, probabilmente può essere un errore non averlo ripreso, ma se dovessimo riprendere ogni numero le segnalazioni fatte dal giornale (nostro, e spesso anche da altri, tra cui conversanoweb, che apprezzo) e ignorate da amministratori e a volte anche dai lettori, ogni mese dovremmo raddoppiare il numero di pagine. E purtroppo, per ragioni economiche, non abbiamo questa possibilità.
Non segnalammo direttamente alla soprintendenza, perchè crediamo (forse erroneamente) nel potere della stampa, e speravamo bastasse, oltre che per il fatto che eravamo al primo numero ed eravamo molto inesperti. Però, caro Gianvito Fanelli, visto che ci chiedi spesso di sostituirci a ciò che dovrebbe fare un amminsitratore, ti incollo, a futura memoria, uno stralcio delle linee programmatiche della Giunta Lovascio (quello che orgogliasemente chiami Giuseppe).

"Il Patrimonio Culturale della nostra Città, è di tale importanza, che dovrà evidentemente impegnare la più grossa parte di sforzi progettuali per il recupero e la messa in fruizione.
Lo stato attuale, in virtù di una attenta analisi da parte di questa Amministrazione, presenta in un numero elevato di casi situazioni al limite dell’abbandono." (maggio 2008)

Buon anno a tutti!
Segnala all'amministratore
 
 
#13 Repubblica 2011-01-01 01:35
Caro Rob il fatto di aver pubblicato ad agosto 2007 la dice tutta. Poi vi siete colpevolmente fermati. Informazioni come queste dovrebbero essere pubblicate tutti i giorni per tenere sempre alta l'attenzione e l'indignazione per sperare che qualcuno prima o poi intervenga per far ripristinare lo stato dei luoghi e punire pesantemente colui o coloro che hanno perpretato questa offesa alla città.
Segnala all'amministratore
 
 
#12 melanja gasparro 2011-01-01 01:12
vedi roberto, se il galiota ha pubblicato una notizia più di tre anni fa, e quello scempio è ancora lì impunito, vuol dire che la vostra voce, sola, non è bastata.
come sai è l'unione che la forza, quindi perché piuttosto che criticare non cooperare x trovare una soluzione?
Segnala all'amministratore
 
 
#11 Gianvito F. 2010-12-31 14:10
Va bene averlo notato anche tre anni fa. Ma perché non avete fatto denuncia alla Sovrintendenza da privati cittadini, a questo punto? Qualcuno si sarebbe sicuramente mosso così...
Segnala all'amministratore
 
 
#10 daniele pasquale 2010-12-31 13:48
le mani che hanno operato quello scempio, non son certo mani da "chirurgo"!
Segnala all'amministratore
 
 
#9 robrotunno 2010-12-31 09:54
"senza che finora – giornali in particolare (sarà un caso?) – abbiano scomodato un solo trafiletto". Credo che frasi del genere, che tirano in ballo il lavoro di altri giornali, dovrebbero essere scritte solo se se ne è più che certi. Perchè poi finisce che magari noi del Galiota tiriamo fuori una copia di agosto 2007, e dimostriamo di aver già denunciato questo scempio oltre tre anni fa.

Buon lavoro e buon anno a voi.
Segnala all'amministratore
 
 
#8 diciamolatutta 2010-12-31 01:05
Occorre fare un'esposto al Ministero dei Beni Culturali e chiedere la confisca del bene che per la sua importanza è patrimonio pubblico. Credo che per sensibilizzare bisogna far intervenire "Striscia la notizia" o il programma "Le Iene"
Segnala all'amministratore
 
 
#7 Gianvito F. 2010-12-30 22:43
Non c'avevo mai fatto caso, lo ammetto. L'unica questione che vi pongo: la denuncia l'avete inoltrata alla Sovrintendenza?
Segnala all'amministratore
 
 
#6 daniele pasquale 2010-12-30 22:22
SONO CERTO CHE QUELLA BRECCIA è STATA PRODOTTA MOLTO TEMPO PRIMA DEGLI ASSERITI TRE ANNI ...
SAREBBE GIUSTO ASCOLTARE ANCHE IL PROPRIETARIO DELL'IMMOBILE.
POTREBBE NON ESSERE NEL TORTO!
Segnala all'amministratore
 
 
#5 A. Lacandela 2010-12-30 21:36
Il Galiota notò già la cosa nel 2007 e ci ritorno nel 2008. Nulla si mosse. Evidentemente a noi conversanesi piace così.
Segnala all'amministratore
 
 
#4 innerten 2010-12-30 20:49
Per scoprire chi possa essere stato non credo si debba ricorrere ad investigatori di fama, basta un semplice sopralluogo per capire a chi ha giovato quella breccia, dato che è ben visibile una finestra protetta da una grata. Al responsabile andrebbe inflitta una severa multa oltre all'obbligo del ripristino dei luoghi prima dello scempio, con la speranza che il "***" non abbia i soliti santi in paradiso e che il tutto non si risolva nella solita bolla di sapone. Giacchè il corpo di polizia urbana è estremamente attento ai vari abusi edilizi commessi sul territorio, anche in questo caso la solerte "operosità" sarebbe cosa giusta oltre che gradita.
Segnala all'amministratore
 
 
#3 Angelo Lorusso2 2010-12-30 19:47
Bravi. I cittadini e i giornalisti devono essere gli occhi della società.

Altrimenti non hanno diritto a lamentarsi sui generis.
Segnala all'amministratore
 
 
#2 .44 2010-12-30 16:49
Oltre alla sovrintendenza, occorre sapere, cosa ha fatto l'Ufficio Tecnico di ieri e di oggi? La polizia Municipale ? Altro che breccia questo e' un'attentato alla storia e alla cultura di Conversano. Ma dove sono finiti gli storici, gli uomini di cultura, le associazioni culturali tipo Pro-loco e Armida ? Questa storia sotto gli occhi di tutti e nell'indifferenza generale ha davvero dell'incredibile. Ma chi ci abita in quella torre ? Neanche il Guercio delle Puglie sarebbe arrivato a tanto !!!
Segnala all'amministratore
 
 
#1 nikketto 2010-12-30 15:20
Non ho mai fatto caso a questa ferita che un privato cittadino ha inferto alla bellissima torre dodecagonale del castello, ho fiducia solo in voi giornalisti (visto che i politicanti e non politici di conversano)che portiate avanti questa lotta contro questo cittadino che ha danneggiato la torre e spero che quest'ultimo paghi i danni arrecati alla struttura riportando lo stato dei luoghi così com'era prima dello scempio, seguirò con attenzione la vicenda informandomi nelle sedi appropriate dell'evolversi della storia.Grazie per il lavoro che fatte e vi auguro buon anno.
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI