Mercoledì 17 Gennaio 2018
   
Text Size

FESTEGGIAMENTI IN ONORE DEL PATRONO DELLA P.M.

CONFERENZA-VIGILI

Si sono celebrati ieri i festeggiamenti in onore di San Sebastiano, patrono della Polizia Municipale. Dopo i riti religiosi, si è svolta – presso la chiesa di San Giuseppe – una conferenza che ha tracciato il bilancio delle attività e degli interventi svolti dal corpo della P.M. nel corso del 2010.

A moderare la serata il prof. Ubaldo Panarelli che ha posto l'accento sui numerosi progressi conseguiti rispetto al 2009: “Conversano ha una viabilità e un assetto di sicurezza migliore. Di questo bisogna dare atto all’impegno dell’Amministrazione, che si sta muovendo a passi lenti ma decisi; al maggior Di Capua e al nuovo Assessore alla Polizia Municipale, avv. Alfarano, il quale accogliendo l’eredità del suo predecessore, avv. Loiacono, sta ottenendo risultati positivi”.

“Ci sono, tuttavia, ancora notizie – prosegue Panarelli – che non vorremmo mai leggere: un’ambulanza prigioniera del centro storico, piuttosto che cinque pedoni investiti nel giro di una settimana. Il cammino intrapreso è eccellente ma c’è ancora da lavorare molto, e il problema più spinoso è la mentalità degli automobilisti, i quali fanno un uso sconsiderato, pericoloso e, a volte, superfluo delle automobili. Per interrompere questo circolo vizioso occorre iniziare dalle scuole, come abbiamo fatto in quest’ultimo anno e come continueremo a fare, al fine di sensibilizzare le generazioni future a un uso più saggio dei veicoli”.

Poi una riflessione sull’importanza delle zone pedonali: “Garantiscono il cittadino che, per scelta o necessità, ha deciso di non usare la macchina; creano requisiti di una città a misura d’uomo e, in concomitanza con la chiusura del centro storico e la tutela del patrimonio storico-artistico, fanno in modo, come suggeriva il Sindaco, di rendere alcune nostre piazze simili a dei salotti”.

Il professore conclude citando un dato che può far riflettere la nostra città: “A Roma si stanno chiudendo al traffico le principali ‘vie del commercio’; inizialmente c’è stata una viva protesta da parte degli esercenti, alla fine è stato dimostrato che i fatturati sono cresciuti del 20%”.

È seguita la dettagliata relazione del Comandante della Polizia Municipale, dott. Giovanni Di Capua, di cui riferiremo separatamente.

GLI INTERVENTI  POLITICI -  Subito dopo l'esposizione del Comandante, l’intervento dell’Assessore alle P.M., avv. Antonio Alfarano. Ritenuta più che esaustiva la suddetta relazione, Alfarano si è soffermato sull’espressione “riprendere il controllo del territorio”. “Una missione importante – ha commentato – perché ci si sente a casa solo quando si è protetti. Con i miglioramenti che abbiamo introdotto, primo fra tutti la videosorveglianza, questa missione si concreta ogni giorno di più”. Da qui l’appello a considerare il vigile “non solo come colui che commina le sanzioni ma come primo punto di riferimento per i cittadini”.

La parola viene ceduta al Presidente del Consiglio, dott. Pasquale Gentile che coglie l’occasione per rilevare l’importanza di assecondare il cambiamento, fornendo un congruo periodo di acclimatamento alle novità, che deve passare da una completa informazione dei cittadini. Finito questo “periodo di prova”, sarà più che doverosa la fermezza e la certezza delle procedure: “Ogni cittadino, chiunque esso sia, dovrà in caso d’infrazione pagare la relativa sanzione”. Poi, l’invito alla sinergia con l’arma dei Carabinieri, soprattutto in ragione dell’aumento dei fenomeni di vandalismo. “Una parte – si accomiata Gentile – di quello che emerge dalla relazione annuale è già una realtà, l’altra parte – centro storico, isola pedonale e parcheggi – è una sfida per gli operatori e per la stessa amministrazione”.

L’intervento del Sindaco, avv. Giuseppe Lovascio, inizia con un ricordo commosso per Francesco Franzese – il vigile prematurante scomparso in un incidente – e prosegue rinnovando fiducia e stima verso prezioso lavoro delle forze dell’ordine tutte, dai Vigili ai Carabinieri alla Metronotte al Consorzio di Vigilanza fino ai numerosi volontari che si spendono per aumentare il livello di sicurezza del paese. Riprendendo il suggerimento del presidente Gentile, Lovascio concorda sulla necessità di essere “non buoni ma ottimi padri di famiglia”, contemperando, in questa fase di rodaggio, all’attività sanzionatoria la giusta dose di tolleranza e sensibilità verso i cittadini, mossi da un unico principio che deve esser quello dello “spirito di servizio”.

Ogni provvedimento – termina il primo cittadino – va pensato in base alla proiezione, a medio e lungo termine, del modello di città che si vuole inverare. Il nostro obiettivo è perfezionare la naturale inclinazione al settore turistico di Conversano; da qui la necessità di dotare la città di tutti i requisiti che assicurino una corretta accoglienza dei turisti, il rilancio dell’artigianato locale e la tutela del territorio”.

A conclusione, la consegna di una targa alla memoria del vigile Franzese. Altra targa, per meritato pensionamento, ai vigili Lapresentazione e Barisonzo. Encomio, infine, per i tenenti Patruno e D’Attoma e gli istruttori Carenza e  Agnello.

 

 

VEDI ANCHE PROBLEMA VANDALISMO E ALTRI LINK

Commenti 

 
#2 URBAN 2011-01-21 19:53
ENCOMI E BASTA? E LA PRODUTTIVITà DEL 2009 DOPO QUANTI ANNI ARRIVA?
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Gianvito F. 2011-01-21 18:47
“Ogni provvedimento – termina il primo cittadino – va pensato in base alla proiezione, a medio e lungo termine, del modello di città che si vuole inverare. Il nostro obiettivo è perfezionare la naturale inclinazione al settore turistico di Conversano; da qui la necessità di dotare la città di tutti i requisiti che assicurino una corretta accoglienza dei turisti, il rilancio dell’artigianato locale e la tutela del territorio”.



E scusate se lo sostengo, ma è esattamente quello che penso io. RILANCIO DELL'ARTIGIANATO LOCALE: un turista a Conversano, attualmente, non può portarsi a casa NULLA, né di buona che di pessima qualità, come ricordo.
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI