Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

CONVERSANO, DA "PAESE" A "CITTÀ"

castelloconversano

È arrivato a firma del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano ( in data 30 Dicembre 2010), il decreto con il quale si riconosce al Comune di Conversano, il titolo di “Città”.

“È un grandissimo onore sapere di essere diventati Città, questo era un obiettivo mio e della mia amministrazione – dichiara il Sindaco di Conversano, Giuseppe Lovascioè un riconoscimento che rende orgogliosi tutti noi conversanesi. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno collaborato con me ed in particolare l’Ufficio Cultura per il prezioso e puntuale lavoro svolto nel ricercare e predisporre la documentazione necessaria”.

La deliberazione con la quale la giunta di Conversano aveva chiesto il titolo di Città, infatti, risale al 29 giugno del 2010. In data 9 agosto 2010 il prefetto di Bari ha espresso parere favorevole e, successivamente, si è ritenuto che sussistessero le condizioni previste dall’art.18 del decreto legislativo del 18  agosto 2000, n° 267.

Tutto ciò si completerà con la lettura del decreto del Presidente della Repubblica da parte del prefetto di Bari in sede istituzionale nella cerimonia che si organizzerà in “Città” tra qualche tempo. 

Commenti 

 
#19 falchi & colombe 2011-02-26 20:56
il dirigente dell'ufficio cultura si dice che è stato defenestrato ma nessuno gli ha chiesto cosa è successo? chi ha titolo e possibilità perchè non lo intervista. Quel settore a Conversano naviga in modo molto strano!!!! e chi si oppone cade dal balcone..scusate dalla finestra
Segnala all'amministratore
 
 
#18 Gianluca 2011-02-26 15:17
Ora che Conversano è città, la metropolitana è d'obbligo :)
Segnala all'amministratore
 
 
#17 Neshez 2011-02-25 00:05 Segnala all'amministratore
 
 
#16 Gianluca 2011-02-24 18:11
Ripeto, il tumore di Conversano sono tutti i conversanesi. Nessuno è escluso
Segnala all'amministratore
 
 
#15 Il Pacione 2011-02-24 17:50
Ma il dirigente dell'Ufficio Cultura non l'hanno defenestrato; ora si tessono le lodi? Oppure si vuol dar merito a Pasqualino! per averlo mandato via?
Segnala all'amministratore
 
 
#14 Intimamente 2011-02-24 17:47
copio Gianluca
Segnala all'amministratore
 
 
#13 daniele pasquale 2011-02-24 10:04
caro Sabio, non mi hai risposto ma non importa!
La città (o, il paese) "da vivere" lo avevamo anche prima ...
In fondo però, quando le cose vanno bene(a livello personale), la prospettiva cambia e diventa più radiosa. Quelli che prima erano anche propri crucci, diventano quisquiglie e miserie umane. Degli altri!
Io però insisto e chiedo ancora una volta di conoscere i vantaggi CONCRETI che il cittadino "comune" ricaverà da questo passaggio.
Son certo che ci sono ma, perchè non approfondire dati alla mano? Magari tralasciando la pur legittima propaganda?
Segnala all'amministratore
 
 
#12 civis 2011-02-23 23:58
Io ero fiero della mia città 10 anni fa
poi è cominciato il declino....
e ci scambiano per un poveraccio di tronista della De Filippi

una prece

(si dispensa dalle visite, la presente vale come ringraziamento)
Segnala all'amministratore
 
 
#11 Maria 2011-02-23 22:13
Bellissimo,sarà la prima città senza un ospedale....
Segnala all'amministratore
 
 
#10 danbuc 2011-02-23 19:53
che rispetto avete per conversano!!!!! COMPLIMENTI!!!
Segnala all'amministratore
 
 
#9 sabio 2011-02-23 19:01
Cambia che se ora impariamo a vivere la nostra città, lontano dai pettegolezzi e dai rancori di ognuno, di destra, di sinistra e di centro, sicuramente avremo tutti una città da vivere, perchè qualcuno ha dimenticato che Conversano è da anni anche la sua città e se la deve meritare!
Segnala all'amministratore
 
 
#8 daniele pasquale 2011-02-23 14:38
Ci sarà un sospirato aumento degli stipendi dei dipendenti comunali? Buon per loro ... E per gli altri 25.000 cittadini cosa cambia?
Segnala all'amministratore
 
 
#7 Gianluca 2011-02-23 13:41
Città o paese il tumore di Conversano sta nella mentalità dei conversanesi che non fanno niente per onorare il loro paese. Intanto continiuamo a vivere nella sporcizia e nell'indifferenza!
Segnala all'amministratore
 
 
#6 CURIOSO 2011-02-23 11:14
Anche io mi chiedo quali vantaggi possa apportare questo cambio di "titolo".Poi vorrei capire il passaggio di "Falchi&colombe" ..."I paesi qualificati come città e/ città d'arte devono far pagare ai cittadini già tutti molto ricchi e benestanti, tranne chi non lavora".. che significa?Qualcuno potrebbe tradurmi?Grazie
Segnala all'amministratore
 
 
#5 sabio 2011-02-23 09:19
Ad onor del vero ormai sono decenni che Conversano rincorreva questa meta, senza però alcun interessamento preciso di chi era preposto al suo raggiungimento.
Un plauso, quindi e comunque, va fatto a questa Amministrazione.
Finalmente, anche i dipendenti comunali, ormai "grandi" saranno gratificati per il passaggio di classe della nostra Conversano, passaggio che attendevano fin da quando erano giovani.
Segnala all'amministratore
 
 
#4 falchi&colombe 2011-02-23 08:54
Caro Pasquale Daniele e amici di Conversano, oltre all'appariscenza che pare essere la moda della nostra amministrazione, vi invito ad andare a leggere le clausole inserite nel federalismo municipale. I paesi qualificati come città e/ città d'arte devono far pagare ai cittadini già tutti molto ricchi e benestanti .... tranne chi non lavora !!! tributi maggiori rispetto ai concittadini dei paesi limitrofi che sono rimasti semplici comuni. Già ma noi ora siamo reidenti in città
Segnala all'amministratore
 
 
#3 Angelo Lorusso2 2011-02-23 01:48
La cittè
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Guastardo 2011-02-23 00:34
Cosa comporta questa onorificenza ?
La corona sullo stemma non ce l'avevamo già?

Ah, la tauromachia.....
www.youtube.com/watch?v=ONNQRK_pTnw
Segnala all'amministratore
 
 
#1 daniele pasquale 2011-02-22 22:28
NON è PER POLEMICA(ASSOLUTAMENTE!!!) MA, QUALI I VANTAGGI E QUALI I COSTI?
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI