Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

EMANATA L'ORDINANZA PER L'AVVIO DEGLI IMPIANTI

regione-puglia

Nessuna sorpresa nell’Ordinanza n.98 del Commissario Delegato, Nichi Vendola, avente ad oggetto la “Gestione dei rifiuti urbani a regime. Sistema pubblico impiantistico complesso a servizio del Bacino BA5 in agro di Conversano. Esercizio Transitorio”.

Dopo aver ripercorso in narrativa le principali tappe della ‘questione Martucci’, scandite da ordinanze e sentenze, si giunge infine a ordinare “alla società Progetto Ambiente Bacino Bari Cinque di provvedere, a far data dal 20/03/11, all'esercizio, in via transitoria, dell’intero impianto complesso”, al costo economico di euro 87,29 a tonnellata.

Come già anticipato dal Sindaco Lovascio, l’Ordinanza sarebbe stata accompagnata da una precisa tabella di marcia. Riassumendo, sono individuate due fasi:

1) dal 19 al 27 marzo, i rifiuti verranno solo biostabilizzati e poi conferiti nel terzo lotto, che dopo tale data verrà chiuso;

2) dal 20 marzo parte la linea di produzione CDR. Le eco balle e il biostabilizzato prodotti verranno conferiti nella discarica di servizio/soccorso per un tempo di 30 giorni, a decorrere dal 28 marzo, e comunque “non oltre la data di aggiudicazione definitiva della gara”. In altre parole, le eco balle verranno stoccate in loco e sottoposte ai vari controlli: un 'tempo di cortesia' per “allineare l’intero impianto” e valutare l’efficienza energetica del CDR.

Commenti 

 
#4 Mike 2011-03-21 15:53
1)L'impianto complesso DEVE produrre CDR a norma, atto al recupero energetico in un termovalorizzatore; al termine del processo i costi di trattamento/smaltimento saranno sensibilmente più alti delle 87,29€ton.
2) Le ECOBALLE, tecnicamente, sono rappresentate dalla frazione secca dei rifiuti stabilizzati stoccate fuori terra in balle coperte con teli prima di farne CDR. La sindrome napoletana è vicina ?
3) Il CDR si produce con carta, cartone, legno, plastiche, gomme, tessili ecc.. e cioè proprio con la frazione secca dei rifiuti urbani oggetto delle raccolte differenziate.Le due cose contrastano, o no ? Qualcuno se ne rende conto ?
Segnala all'amministratore
 
 
#3 Creattivina 2011-03-20 23:21
A me sembrano favori fatti all'azienda. Punto.

Ai cittadini poco importa di questa 'cortesia' usata per interessi privati.

L'interesse pubblico in questo modo è messo cmq sotto scacco e sottoposto ad eventuali prossimi ricatti dei privati.
Ricordo che parliamo di RIFIUTI!
Segnala all'amministratore
 
 
#2 falchi&colombe 2011-03-20 19:25
In altri termini abbiamo chiuso forse il terzo lotto e abbiamo aperto la discarica di servizio soccorso per stoccare le eco balle. Capiamoci: che vuol dire per 30 gg. e non oltre la data di aggiudicazione definitiva della gara? quanto tempo servirà per stabilire se le eco balle hanno il potenziale energetico giusto per essere termovalorizzate? e se non rispondono ai requisiti che cosa succederà? Una cosa certamente la tariffa di smalitimento potrebbe essere circa il doppio di quella attuale... altro che non mettere le mani in tasca ai cittadini.... rischiamo di non avere più nemmeno le tasche....
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Beppe Cacciapaglia 2011-03-20 18:38
1)Ma i rifiuti fino al 20 marzo, per essere conferiti in discarica, TERZO LOTTO, non dovevano PER NORMA essere biostabilizzati? Di fatto sono ulteriori 7 giorni di proroga.

2)Le eco-balle NON possono stazionare nella discarica servizio/soccorso. Devono restare in loco per non più di 30 gg, protette dalle piogge, per poi essere trasferite ad idoneo impianto di termo-valorizzazione. Credo che al riguardo ci sia molta confusione.

3)Ma quale tempo di cortesia... l'impianto doveva partire, verificando la qualità del CDR molto prima del 20 marzo,.. e non alla scadenza dell'ordinanza... la presa in giro, da parte di organismi sovraordinati, continua!
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI