Giovedì 13 Dicembre 2018
   
Text Size

26 MARZO, WWF: “L’ORA DELLA TERRA… E OLTRE!”

wwf

Ritorna l’Ora della Terra del WWF, una delle più grandi mobilitazioni per la lotta ai cambiamenti climatici, che quest’anno, sotto il nuovo logo 60+, chiama la comunità globale ad “impegnarsi ogni giorno in azioni concrete per un futuro sostenibile, raccontandolo al resto del mondo” attarverso la piattaforma globale Beyond the Hour (Oltre l’ora) – “un vero mosaico interattivo per il clima – già tradotto in 11 lingue e in italiano sul sito www.wwf.it (icona del mondo)”.

Il 26 marzo dalle 20.30 alle 21.30 verranno simbolicamente spente le luci di monumenti, uffici, luoghi simbolo e abitazioni private in ogni angolo del pianeta.

La Regione Puglia farà la sua parte: si contano centinaia di città e comuni che hanno sposato la causa, impegnandosi a spegnere l’illuminazione notturna in luoghi pubblici dalle 20.30 alle 21,30 ed ospitando i banchetti informativi e di sensibilizzazione organizzati dagli attivisti del WWF.  Anche la Città di Conversano ha aderito predispondendo lo spegnimento dell’illuminazione del Castello.

Questa grande mobilitazione mondiale vuol essere la migliore risposta alla crisi energetica mondiale – afferma Antonio de Feo, Presidente del WWF Puglia – e la Puglia ha scommesso sulle energie alternative come soluzione sostenibile ai cambiamenti climatici contro le ideologie nucleariste, che oggi, con i catastrofici eventi giapponesi, saranno sempre più meno credibili, soprattutto in termini di sicurezza ”.

Secondo Mauro Sasso, Consigliere regionale responsabile del settore biodiversità, “L’Ora della Terra è il nostro invito a cambiare stile di vita e partecipare attivamente alla tutela del nostro pianeta. I cambiamenti climatici stanno incidendo negativamente su tutti i sistemi biotici ed è nostro preciso dovere contribuire anche con piccoli gesti alla causa comune: la salvaguardia dell’ambiente in cui viviamo”.

Programmi e dettagli su:

www.wwf.it

http://www.facebook.com/Econews.WWF.Puglia

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI