Martedì 16 Gennaio 2018
   
Text Size

GESTIONE RIFIUTI: AL VIA LA PRODUZIONE DI CDR

lovascio_longo

Durante il Consiglio Comunale dello scorso 18 aprile, nelle comunicazioni preliminari, il Sindaco Giuseppe Lovascio ha illustrato i vari  provvedimenti adottati dal Servizio Ambiente per “affrontare la questione degli impianti di Contrada Martucci nella sua interezza”.

Il primo atto mira allo sviluppo della differenziata, compatibilmente con l’attuale servizio di raccolta: “ I dati cominciamo ad essere più confortanti; a febbraio  abbiamo avuto una percentuale del 17,3, di dieci punti superiore alla percentuale prima di iniziare la raccolta organica presso i mercati e le utenze non domestiche. Un dato importante che speriamo possa migliorare”.

Altro aspetto importante della gestione integrata dei rifiuti, unitamente alla redazione degli atti per la gara di affidamento del servizio di igiene urbana, è la campagna di comunicazione e sensibilizzazione cittadina “La primavera della differenziata”. Tra le varie iniziative è prevista una gara tra le scuole primarie di Conversano con spettacoli, lezioni formative e due eventi domenicali; una rassegna di tredici film e documentari a tema ambientale, italiani e stranieri, presso la Casa delle Arti, con ingresso fissato a 3 euro e gratuito per chi porta con se un sacco con carta o plastica o vetro riciclabile. Anche per l’ingresso al cinema Norba è stabilito uno sconto del 50% sui film di ordinaria programmazione per chi porterà con se materiale riciclabile. Infine, previsti concerti e workshop per la giornata mondiale dell’ambiente, che si terrà il 5 giugno, in aggiunta all’istituzione delle domeniche ecologiche, con chiusura al traffico e produzione di eventi proposti da associazioni e cittadini.

Ultima e più importante azione è quella  relativa al procedimento di avvio dell’impianto complesso di trattamento e produzione del CDR. Il 18 aprile si è tenuta una riunione in Regione in cui si è discusso dell’affidamento della gestione che sarà sostanzialmente definitiva, salvo eventuali ricorsi e osservazioni, e che permetterà di produrre e smaltimento del CDR.

Ad oggi, sappiamo che la gestione non è stata ancora assegnata  alla Progetto Ambiente e che nelle more dei chiarimenti si procederà con l’emanazione di un’ulteriore ordinanza del Commissario Delegato con cui si sancirà l’avvio dell’impianto complesso con la produzione di CDR che verrà bruciato regolarmente con relativo recupero energetico. La nuova tariffa dovrebbe aggirarsi intorno ai 120 euro a tonnellata.

L’intervento del Sindaco si è concluso con l’annuncio che, simbolicamente, le bottigliette d’acqua verranno sostituita da brocche e con la distribuzione a tutti i consiglieri di bicchieri riutilizzabili.

Commenti 

 
#1 Vito Lamaddalena 2011-04-27 10:16
Pensieri: Siamo in fervida attesa che la linea di CDR vada a regime, salutando la cosa come la panacea di tutto, dimenticando di affrontare e pubblicizzare le problematiche ad esso connesse. Il Combustibile Da Rifiuti, non dimentichiamolo, può essere prodotto solo se i cittadini lo vogliono. A beneficio di chi non lo sa, o non lo vuole ricordare, il CDR viene prodotto essenzialmente da carta, cartone, plastiche ed altro materiale che può essere recuperato o riciclato; pertanto più si ricicla, meno materia prima si offre al CDR. Va altresì evidenziato che il CDR, durante la combustione, produce diossine e pericolosissime polveri sottili che raggiungendo gli alveoli dei polmoni, contribuiscono a spedirci anzitempo al "CREATORE". Gli effetti negativi si sviluppano quindi su due fronti; quello della tasca e soprattutto quello della salute. I ricchi possono anche pensare di fregarsene della differenziata e pagare e far pagare di più lo smaltimento, altrettanto non si può fare per la salute; a meno che i ricchi si sentano immuni e pensino di stare sempre dietro i carri funebri e non dentro.
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI