Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

P.ZZA REPUBBLICA: INCERTA L’ENTITÀ DEI RITROVAMENTI

SCAVI_NORBA

Alla notizia degli ultimi preziosi e antichi ritrovamenti nel sotterraneo di piazza Repubblica, l’assessore Carlo Gungolo ha convocato un tavolo tecnico tra Sovrintendenza, Regione Puglia che finanzia l’opera prevista in quel tratto, Comune, ditta e progettista dei lavori per la realizzazione della rete fogniaria, più volte interrotti per il vincolo archeologico.

Un tavolo che si riunirà probabilmente la settimana prossima: bisogna capire se i cantieri in quel preciso punto potranno procedere secondo alcuni accorgimenti che la Sovrintendenza avrebbe già individuato, oppure cessare ogni attività.

“La sovrintendenza – spiega Gungolo ai nostri microfoni – non può ancora esprimere un parere, soprattutto perché non è ancora chiara l’entità dei ritrovamenti. Lungo il tratto che da piazza Repubblica arriva fino a via Monopoli (Pala San Giacomo), passando da via Dante non è ancora chiaro cos’altro si nasconde dei sotterranei. Probabilmente bisognerà fare dei saggi archeologici o, tutt’al più, continuare a procedere con cautela, sotto la supervisione di archeologi e sovrintendenti”.

La necropoli di via Fiume era sotto almeno 5 metri dall’asfalto, mentre qui, in piazza Repubblica, siamo a soli 60 centimetri.  “Prima non si prestava così tanta attenzione per il patrimonio archeologico – osserva l’assessore – questi ritrovamenti sono l’ulteriore testimonianza di ciò che infondo si è sempre saputo, vale a dire che Conversano in Puglia, se non nel meridione, è uno dei luoghi archeologicamente più importanti e sarà ancora oggetto di studio”.

Intanto, non cessa il dialogo, finora costante, tra istituzioni locali e  sovrintendenza. In settimana si è fatto notare il sovrintendente Bonomo. Lunedì era presente a Conversano la direttrice regionale Lapi, numero uno in Puglia per i beni archeologici. Accompagnata dall’assessore Pasquale Sibilia, ha visitato il castello e il museo San Benedetto, e poi tour per le vie del centro storico. In serata, una volta raggiunta da sindaco e vicesindaco, ha accolto con favore la proposta di dirottare finanziamenti su Conversano per preservare questo antico patrimonio. “Ha promesso un impegno concreto per Conversano” – assicura Gungolo.

Di una delle tre tombe rinvenute in via Fiume, resterà traccia al museo di San Benedetto. “Con la sovrintendenza abbiamo deciso di provare a tirare fuori il sepolcro che conteneva la tomba. Alla fine ci siamo riusciti grazie alla collaborazione dell’impresa edile. Dopodiché è stata presa e portata al museo di San Benedetto. Rimarrà lì. E’ la testimonianza palese – conclude Gungolo - di quanto l’amministrazione ci tenga affinché riapra il museo, al più presto possibile. In questi giorni si sta ancora ultimando l’allestimento delle teche”.

Commenti 

 
#9 tuttologo 2011-05-09 15:15
sentito mai parlare di ordinanza di rimozione immediata
Segnala all'amministratore
 
 
#8 andrealasgobba 2011-05-07 20:07
xangelolorusso
he si, gesu' ha dato i denti anche a quelli che masticano bene da sinistra e da destra. capito mi hai?
Segnala all'amministratore
 
 
#7 Gianvito F. 2011-05-01 19:45
@ Angelo Lorusso: lo so, ma da quello che so, una parte dei fondi è regionale... La fonte è molto interna, per così dire... Se qualcuno avesse materiale per confermare o smentire sarei molto grato se contribuisse!
Segnala all'amministratore
 
 
#6 falchi & colombe 2011-05-01 11:45
Le cose che non si dicono sono le migliori, però quando è troppo è troppo.Ormai è tempo di chiedere a tutti gli interessati quanti soldi sono stati stanziati per i restauri? come sono stati spesi? e scoprirete cose incomprensibili come ad esempio i lavori ove serve l'impalcatura sono finiti ma la stessa resta e costa 130.000 euro ogni anno e così tante altre piccole e grandi assurdità. I lavori pubblici così fatti seguiti e finanziati sono una manna per pochi eletti.. capito mi hai?
Segnala all'amministratore
 
 
#5 SeVediNero 2011-05-01 10:47
Intanto i fondi per aggiustare e ritinteggiare curia annessi e connessi li hanno trovati. Magari sono stati stornati?

Sarà come per i fondi pubblici del giubileo per rifare la palestra del seminario per darla poi in mano ai privati ?

[mod]
Segnala all'amministratore
 
 
#4 Angelo Lorusso 2011-05-01 09:40
Altolà Gianvito, quella è roba della Curia.

Hai presente il detto "Gesù da il pane a chi non ha denti per mangiare"?
Segnala all'amministratore
 
 
#3 il tuttologo 2011-04-29 18:28
Incerta l'entità dei ritrovamenti, incerta la chiusura dei lavori al Duomo (son finiti, ma vuoi mettere le spese della gru e dell'impalcatura?, incerto il tempo. Di certo cosa ci rimane?
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Gianvito F. 2011-04-29 14:06
Quando la Regione si deciderà a sbloccare i fondi per il restauro...
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Dario 2011-04-28 11:24
e la nostra splendida Cattedrale? quando sarà riaperta al culto?
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI