Mercoledì 17 Gennaio 2018
   
Text Size

PALAZZO COMUNALE TIRATO A LUCIDO

pulizia_palazzo_1

Proseguono da giovedì mattina i lavori di pulizia straordinaria della facciata del palazzo comunale di Conversano, preliminari alla fase finale di pitturazione. Nelle foto che vi mostriamo si può notare la differenza sostanziale tra la parte tirata a lucido, anche per la festa patronale, e la parte ancora da completare.

pulizia_palazzo_2

L’intervento consiste nella pulizia della pietra con getto violento di acqua fredda, a una pressione di 110 bar, tuttavia non compromettente per la tenuta della pietra. La fase successiva consisterà nella pitturazione della facciata del prospetto della sala consigliare.

 

L’ultimo intervento di pulizia del genere risale al lontanissimo 1980, quindi le condizioni della facciata si possono sintetizzare con la foto che riprende lo scolo di acqua sporca che cola dai cornicioni della facciata: incrostazioni e stratificazioni di trent’anni di inquinamento atmosferico, scarichi di auto.

L’intervento di pulizia durerà all’incirca un paio di giorni, dopodiché si passerà alla pitturazione della facciata con lo stesso colore giallino tenue dell’originale, divenuto nel tempo giallo scuro e marrone.

L’intervento proseguirà con l’applicazione di dissuasori per piccioni e volatili consentiti dalla legge, che si aggiungono ai due dissuasori elettrici, con scariche da 2 volt, già installati sul cornicione in basso all’orologio. I lavori dovrebbero concludersi nella giornata di martedì prossimo.

Grazie allo spruzzo violento del braccio da idropulitrice, si potrà finalmente leggere il contenuto dei due scritti latini scolpiti in epigrafe posti sulla sommità dell’orologio e immediatamente sopra all’insegna dell’Associazione Nazionali Combattenti, ormai oscurate da oltre vent’anni di incrostazioni.

 

LA STORIA DEL PALAZZO

Il complesso che ospita la sede municipale e l’aula di consiglio è un antico convento francescano duecentesco. Restaurato dal famoso architetto Sante Simone (1823-1894), fino agli anni cinquanta del secolo scorso, in corrispondenza della facciata dell’aula consiliare, è stato la sede di un cineteatro. Nello storico Caffè Dell’Incontro, si snocciolano ricordi di dive del cinema muto e pellicole che hanno segnato la storia del neorealismo italiano del dopoguerra. Negli anni ’50, sotto l’egida di Giannetta sindaco, il cineteatro chiude il sipario e diventa aula consiliare.

Commenti 

 
#10 andrealasgobba 2011-05-23 19:06
ginoo se ti serve un imbianchino scrivilo. magari hai bisogno di essere tinteggiata la facciata di casa tua che presenta dei colori poco consoni al centro storico. e dagli un'imbiancata cosi starai anche un po piu tranquillo con te stesso.
Segnala all'amministratore
 
 
#9 Cornic1 2011-05-16 09:05
ammazza che bacchettate da un galoppino in erba e da un altro che scrive "veriticità" e "mensogne"

ben frequentati 'sti commenti a quanto pare
Segnala all'amministratore
 
 
#8 La Redazione 2011-05-15 19:44
Gentile Michelangelo,
non occorrerà pubblicare il suo commento diecimila volte... ci piacerebbe, invece, capire per quale motivo ritiene infondate le segnalazioni avanzate dal consigliere Mottola.
Segnala all'amministratore
 
 
#7 michelangelo 2011-05-15 19:35
a pablo i cornicioni sono di cemento che parli a fà se nn sai le cose, cmq la colpa è pure di chi fa gli articoli che nn spiega le cose, o meglio nn si rende conto della veriticità delle cose, per esempio nell'ultimo cartaceo hanno scritto una bufala o meglio hanno riportato delle accuse false da parte del consigliere-sentinella Mottola sulla questione delle tavole, guardate sono mensogne, state piu attenti voi della redazione nn lasciatevi prendere in giro da certa gente. pubblicate il mio commento nn censuratelo lo pubblicherò 10000 volte ovunque.
Segnala all'amministratore
 
 
#6 andrealasgobba 2011-05-15 11:49
i cornicioni sono in cemento. ragazzi che bel lavoro ha fatto l'assessore gungolo. ci voleva questo assessore per fare questi interventi.!!! vuol dire che ama la sua città. adesso assessore fai risistemare via cosimo conte ma solo la parte nuova.li si cade. e qualche volta non siate distruttivi come commentatori, fate qualche elogio all'assessore lui è giovane e vuole essere spronato. facciamolo.
Segnala all'amministratore
 
 
#5 Pablo PiCaszo 2011-05-15 00:29
ma ritinteggiano anche i cornicioni in pietra ?
Segnala all'amministratore
 
 
#4 Angelo Lorusso 2011-05-12 06:39
bhe, io non ti so rispondere allora.

Se ci tieni tanto a sapere se è stato eseguito il corretto iter, vai nei luoghi di dovere, poni la domanda e comunica la risposta.

ciao ciao
Segnala all'amministratore
 
 
#3 ginoo 2011-05-11 16:56
infatti le hanno noleggiate!!come potrebbe fare chiunque.
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Angelo Lorusso 2011-05-11 12:20
spero che ogni "imbianchino" possa essere dotato di tali attrezzature.

Sarebbe segno di grande robustezza aziendale.
Segnala all'amministratore
 
 
#1 ginoo 2011-05-10 23:32
ma certi interventi non richiederebbero il parere della sovraintendenza?e magari ditte specializzate e non semplici imbianchini?
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI