Domenica 24 Giugno 2018
   
Text Size

LOVASCIO: "NECESSARIO INTERVENIRE"

incidente-lavoro

(foto di repertorio)

Due mesi di incidenti: cresce la paura sulle strade conversanesi

Ancora incidenti sulle nostre strade cittadine. Ogni giorno, da circa due mesi, si registra un nuovo caso e spesso si resta inorriditi dalle continue segnalazioni.

Aumento di traffico, misto a distrazione, giuda in stato di ebrezza, una struttura viaria non consona a gestire il crescente numero di automobili, sono tutte cause di incidenti e scontri che ormai si susseguono giorno dopo giorno.

E' lo stesso sindaco Lovascio ad intervenire, sostenendo la necessità di dotare l'asse perimetrale del centro storico (via Matteotti, via Rosselli, via Dante, via dei Paolotti) di una pista ciclabile.

Limitatori di velocità e maggiore illuminazione, sono invece gli interventi previsti nelle zone di flusso più intenso, come nelle vicinanze della stazione. Ventisette passaggi pedonali sopraelevati, finanziati dai proventi delle multe, saranno realizzati tra via Polignano e i licei, a cui saranno aggiunti i lavori per i rifacimenti dei marciapiedi, il senso unico in via Gallo e il cambiamento di direzione di marcia in via Golgota.

Commenti 

 
#7 Angelo Lorusso 2011-06-11 15:26
Secondo i più anziani ed esperti vigili, a volte risulta più produttiva l'inerzia piuttosto che un'azione punitiva a spot.

Ho i miei dubbi.
Segnala all'amministratore
 
 
#6 ferro ... via! 2011-06-10 14:54
l'educazione è qualcosa che se non si ha, si impone! Così tra le multe alle bici, ai motorini ed alle auto che sfrecciano (altro che le multe per i parcheggi, in via Div Acqui, infatti,i vigili arrivano, fanno le multe e vanno via, poi tutto torna "normale" - deve stare uno fermo, spezzato di gambe, caro comandante)ed anche a chi con i cani fa quello che gli pare, Conversano dovrebbe tornare ad essere una città più vivibile. Allora mi chiedo: ma tutto ciò lo vogliono tutti? Le ordinanze se ci sono si rispettano, se non ci sono, si fanno e si fanno rispettare. Jamme bèll, jamme!
Segnala all'amministratore
 
 
#5 Domenico Lofano 2011-06-08 17:51
bene le prossime iniziative. Io importerei le soluzioni che altri paesi all'estero già adottano e che hanno portato a ridurre sensibilmente il n. degli incidenti. Una di queste consiste nel sopraelevare il manto stradale agli incroci creando così dei dossi artificiali molto alti che inducono gli automobilisti a dover decelerare obbligatoriamente.
Segnala all'amministratore
 
 
#4 Colino Marietta 2011-06-08 14:13
Giusè ma quale pista ciclabile... si creerebbe solo caos con una circolazione one way che non risulterebbe efficace ai fini della sicurezza; l'esperimento è già stato testato ed ha prodotto interminabili file e conseguente aumento di CO2. Illuminare meglio e imporre forzatamente i limiti di velocità con passaggi rialzati sono soluzioni ottimali.
Segnala all'amministratore
 
 
#3 Matavz 2011-06-08 11:51
prima di fare la pista ciclabile bisognerebbe educare la gente a rispettare i segnali anche se va in bici. non è normale che uno (con telefonino all'orecchio e prole a seguito!!!!!!) si faccia via monopoli contro senso sbucando su via dante, uno che viene da via rosselli mica lo vede....
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Urbano Rattazzi 2011-06-07 17:01
Ma se viale dei Paolotti attende ancora l'asfaltatura a norma (ci dicono) a spese dell'azienda che fece quel popo' di schifezza anni fa e nulla si muove

il passaggio pedonale per la stazione FSE è tra i meno rispettati, con gente che sfreccia magari tenendo con una mano il volante e l'altra il telefonino od occupato da macchine ferme (anche auto di servizio) in sosta sulle strisce in attesa di far benzina o di avventori andati al bar....
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Gianvito F. 2011-06-07 12:45
La strada che porta a San Rocco e costeggia Villa dei Caduti avrebbe bisogno di migliore illuminazione e passaggi pedonali sopraelevati e meglio segnalati!
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI