Martedì 16 Gennaio 2018
   
Text Size

CONTRADA MARTUCCI: DISAGI IN VIA DI SOLUZIONE

DISCARICA--VIDEO

Ieri mattina, il Sindaco di Conversano, avv. Giuseppe Lovascio, con il direttore del Servizio Ambiente, Ing. Francesco Longo, si è recato, anche a seguito di segnalazioni di alcuni cittadini che avvertivano delle emissioni maleodoranti, presso la discarica Martucci e nelle zone limitrofe. Il disagio dovrebbe rientrare martedì.

Gli uffici preposti, comunque, stanno già predisponendo atti di diffida per scongiurare il ripetersi di tali episodi. Si è appurato, inoltre, l'avanzamento dei lavori di copertura della discarica a seguito della chiusura dello scorso marzo.

Commenti 

 
#4 gioggio ziotta 2011-06-23 17:13
Pochi sanno quando grande sia la discarica 'nuova' annessa all'impianto di bistabilizzazione dei rifiuti solidi urbani e produzione di CDR

date un'occhiata:
https://picasaweb.google.com/105864199216494678299/SalutiEBaciDaConversanoTerraDiArteINDIFFERENZIATA?authkey=Gv1sRgCJnDveLE1umBpwE#5602813631014016002

ed immaginate quanto sarà bella tra ALMENO 15 anni quando sarà bella colma di rifiuti... biostabilizzati, sminuzzati MA SEMPRE RIFIUTI!
In una delle zone considerate iù fertili del territorio.

Abbiamo già riempito 3 discariche in + di 30 anni (di cui il 3° lotto 'chiuso' marzo scorso...)

L'impianto di prod. CDR è solo un altro modo per osteggiare la differenziata
che NON CONVIENE agli attuali gestori.
Segnala all'amministratore
 
 
#3 gioggio ziotta 2011-06-23 16:50
ok adesso leggiamo un pò di 'scomode' verità.

Perchè dobbiamo sapere che la Regione in questa fase (firma del contratto con la cogeam) ha davvero la possibilità di farci sapere da che parte sta...

Se i suoi incontri sulla differenziata sono solo fuffa in salsa cdr...
www.viaggiareinpuglia.it/allegati/Eventi/differenziamo_bari_22_giugno_1308308029100.jpg

Va detto che il Comune di Conversano ha mandato una nota ufficiale alla Regione Puglia, a cui fin'ora non è stata data risposta.

La nota in questione evidenziava una preoccupazione: all'atto di effettiva stipulazione del Contratto tra Regione e azienda appaltante si suggeriva di non vincolare i quantitativi di entrata dei rifiuti INDIFFERENZIATI conferiti dai Comuni (ad oggi 470 t.) alla tariffa di smaltimento alla Progetto BA/5.

Ricordo, inoltre, che secondo l'ultima ordinanza del commissario regionale Nichi Vendola (n° 102) il contratto dovrà essere firmato entro il 30 giugno 2011 (atto in proroga...)

Cosa scriveranno su questo contratto?

Scommettiamo che il contratto sarà pronto il 29? E NESSUNO potrà leggerlo?

E la politica partecipata che prometteva Nicastro e Campobasso al Comitato rif febbraio scorso? Dove è andata a finire? Nel video che segue:
https://www.facebook.com/video/video.php?v=10150105735540912&oid=112608165463609
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Angelo Lorusso 2011-06-18 04:12
Credo qui si parli della vecchia discarica
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Tony 2011-06-17 21:12
Domanda: ma il processo di biostabilizzazione non assicura rifiuti asciutti,con la parte organica biodegradata e cioè incapace di entrare in putrefazione e dare origine a biogas e maleodoranze ?
Se c'è puzza questo è segnale di decomposizione anaerobica, a causa di una biostabilizzazione incompleta e perciò inutile. E non si dica che gli odori dipendono dai rifiuti stoccati prima che entrasse in funzione l'impianto di biostabilizzazione...
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI