Martedì 23 Ottobre 2018
   
Text Size

WWF CONVERSANO: TUTELARE LE STRADE 'BIANCHE'

wwf

Riceviamo e pubblichiamo la lettera prodotta dal WWF in cui si invita l’Amministrazione a limitare la realizzazione di strade asfaltate nell’agro conversanese.

____________________________________________

 

Alla c.a.

Sindaco

Assessore ai Lavori Pubblici

Assessore alla Cultura e Turismo

Assessore all’Agricoltura

Direttore Area Urbanistica e LL.PP.

Comune di Conversano

 

Oggetto: Realizzazione e manutenzione strade extraurbane. Richieste.

La scrivente associazione, a seguito di sopralluoghi effettuati per la vigilanza e fruizione ambientale del territorio di Conversano, ha verificato che si stanno effettuando lavori di manutenzione straordinaria e di realizzazione ex novo di strade extraurbane comunali.

Pertanto, è stato riscontrato che alcune strade cosiddette ‘bianche’ sono state (o lo saranno nelle prossime settimane) asfaltate dopo adeguati sbancamenti e livellamenti del sottofondo stradale.

Con la presente si sottopongono alle SS.VV. alcune riflessioni in merito alla realizzazione di manto asfaltato sulle suddette strade:

  1. Il territorio municipale dispone di un patrimonio rurale (artistico-architettonico, archeologico, naturalistico) di elevato valore; a titolo meramente esemplificativo si evidenzia la presenza del parco ‘diffuso’ dei Laghi, delle chiesette rurali, dei palmenti, … alcune vie d’accesso alle peculiarità ambientali non risultano attualmente asfaltate; la bitumazione delle suddette vie d’accesso andrebbe a modificare le condizioni del territorio sia dal punto di vista estetico-paesaggistico, sia per l’aumento del traffico veicolare e di tutto quanto ne consegue (polveri, inquinamento atmosferico, inquinamento acustico);
  2. Le strade attualmente prive di asfalto non necessitano di elevati interventi manutentivi, e sicuramente necessitano di minori risorse economiche rispetto a quanto necessario per la manutenzione delle strade asfaltate; anche per un motivo economico e di contenimento della spesa pubblica sarebbe opportuno valutare i costi-benefici rivenienti da detto intervento;
  3. Per poter valutare i benefici che potrebbero garantire le strade asfaltate, sarebbe opportuno conoscere il flusso veicolare che attraversa le strade ‘bianche’, al fine di comprendere se la viabilità asfaltata consolidata e realizzata da decenni sia sufficiente a servire gli utenti veicolari;
  4. Nel contempo sarebbe opportuno conoscere i flussi degli utenti delle strade ‘bianche’ che svolgono attività sportiva e ludica legata alla mobilità lenta (ippoturismo, bikers, escursionisti) nelle aree con peculiarità ambientali; in merito codesta Amministrazione ha ottenuto un finanziamento dal fondo SAC-Regione Puglia con le precipue finalità progettuali di fruizione turistica e valorizzazione della mobilità lenta sul territorio.

Con lo spirito collaborativo e propositivo che ha sempre contraddistinto le relazioni con codesta Amministrazione Comunale, Vi chiediamo di riflettere su quanto affermato e di rivedere gli interventi di progetto in cui effettuare la nuova realizzazione del manto stradale, al fine di coniugare la tutela e valorizzazione del territorio con le esigenze degli utenti del territorio rurale.

Cordiali Saluti.

Il Presidente

Dott. Simone Todisco

Commenti 

 
#2 falco della regina 2011-09-23 07:01
anche questo è determinato dalla mancanza della autorità di gestione della riserva orientata dei laghi e gravina di monsignore
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Filippo 2011-09-21 17:18
Parole sagge. Non roviniamo il nostro patrimonio rurale.Bravo Presidente.
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI