Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

SI CONCLUDE "CITTA' APERTE"

conversano-centro

 

Comunicato stampa
Si conclude questo weekend il progetto regionale “Città Aperte” curato anche quest’anno dall’Associazione
Made in Puglia in collaborazione con la Diocesi di Conversano – Monopoli e le associazioni e confraternite
religiose. Il lavoro svolto prevedeva l’apertura straordinaria di tutti i monumenti della città dalle  10.00
alle 22.00. “I visitatori ed i turisti hanno usufruito di un essenziale servizio che una città definita d’arte,
dovrebbe avere 365 giorni l’anno, poiché questa tipologia turistica non ha stagionalità, infatti se non si
riesce ad intercettare flussi consistenti negli altri periodi dell’anno, vuol dire semplicemente che non si è
bravi” afferma Pierluigi Polignano, curatore del progetto ed economista del turismo.
Il progetto Conversano però, è balzato agli onori della cronaca perché è stata la prima città nel sud Italia
fornire visite guidate sistematiche per sordomuti attraverso la Lingua dei Segni Italiana. “Siamo fieri di
aver portato Conversano a confrontarsi con sistemi  turistici nazionali evoluti, come Roma, Torino e
Firenze mentre siamo stati da stimolo per Pompei, Napoli, Palermo, Siracusa e Catania”.
Il progetto comprendeva anche il ciclo tour dei laghi e della gravina di Monsignore.
Per qualsiasi informazione www.madeinpuglia.eu
Si conclude questo weekend il progetto regionale “Città Aperte” curato anche quest’anno dall’Associazione Made in Puglia in collaborazione con la Diocesi di Conversano – Monopoli e le associazioni e confraternite  religiose. Il lavoro svolto prevedeva l’apertura straordinaria di tutti i monumenti della città dalle  10.00  alle 22.00. “I visitatori ed i turisti hanno usufruito di un essenziale servizio che una città definita d’arte,  dovrebbe avere 365 giorni l’anno, poiché questa tipologia turistica non ha stagionalità, infatti se non si  riesce ad intercettare flussi consistenti negli altri periodi dell’anno, vuol dire semplicemente che non si è  bravi” afferma Pierluigi Polignano, curatore del progetto ed economista del turismo.
Il progetto Conversano però, è balzato agli onori della cronaca perché è stata la prima città nel sud Italia fornire visite guidate sistematiche per sordomuti attraverso la Lingua dei Segni Italiana. “Siamo fieri di aver portato Conversano a confrontarsi con sistemi  turistici nazionali evoluti, come Roma, Torino e Firenze mentre siamo stati da stimolo per Pompei, Napoli, Palermo, Siracusa e Catania”.
Il progetto comprendeva anche il ciclo tour dei laghi e della gravina di Monsignore.
Per qualsiasi informazione www.madeinpuglia.eu

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI