Lunedì 17 Dicembre 2018
   
Text Size

MARCIA SU BARI CON PULLMAN E TRATTORI

Foto-ospedale

Martedì 13 dicembre il corteo partirà da Conversano per raggiungere la Regione


PER DIFENDERE IL DIRITTO ALLA SALUTE

Per difendere il diritto alla salute, martedì 13 dicembre, un corteo di trattori e pullman partirà da Conversano verso Bari per raggiungere la sede del Consiglio Regionale. La manifestazione è stata organizzata dal Comitato permanente per la tutela della salute costituito dalle seguenti associazioni di volontariato e di categoria Associazione dell’Anziano, Avis, Acli, Anmil, Confagricoltura, Cia, Coldiretti, Associazione della Terza Età, Upsa – Confartigianato, UIL – Copagri .

Con la marcia su Bari i cittadini intendono manifestare il loro dissenso sulle decisioni adottate dalla Regione e dalla ASL/BA relative all’Ospedale “Florenzo Jaia”: dal primo novembre l’attività di cardiologia è stata ridotta a 6 ore giornaliere. Stessa sorte è toccata alla Radiologia  che dal 1 dicembre ha ridotto a 6 ore l’attività giornaliera. Tutto questo avviene nonostante nella struttura ospedaliera conversanese siano funzionanti le unità operative  di Medicina (14 posti letto) e Geriatria (20 posti letto) dove sono ricoverati malati con patologie in fase acuta. Senza contare che il servizio di radiologia è stato recentemente dotato di un apparecchio per la Tac, costato alla comunità circa 800 mila euro  e potrebbe funzionare 24 ore su 24, invece funziona solo sei ore al giorno. Da evidenziare anche la spesa di 7 milioni e mezzo di euro spesi per ristrutturare e mettere a norma la struttura ospedaliera che sembra ormai destinata alla chiusura. Di fronte a tali assurdità e a tanto spreco di denaro pubblico  il Comitato ha deciso di alzare la voce: ha organizzato assemblee e cortei cittadini, ha presentato, tramite il Prefetto di Bari, una petizione popolare, sottoscritta da oltre 7.300 cittadini ma non  ha ottenuto alcun riscontro da parte del Presidente del Regione Puglia. E’ stata questa la goccia che ha fatto traboccare il vaso e indotto i cittadini a scendere in piazza.

Per ulteriori informazioni tel. 3391630272

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI