Lunedì 23 Aprile 2018
   
Text Size

Un PUG ragionato, la proposta del 'Forum dei Movimenti per la Terra e il Paesaggio'

forum-salviamo-il-territorio

L'azione pioneristica del blog [Im]possible Living ha trovato, è il caso di dirlo, terreno fertile. È, infatti, partita ieri la campagna nazionale "Salviamo il paesaggio e Difendiamo i Territori", promossa dal "Forum Italiano dei Movimenti per la Terra e il Paesaggio".

Il forum, costituito lo scorso ottobre, conta già più di 70 comitati locali, ovvero 10mila persone che hanno aderito a titolo individuale e 589 organizzazioni, tra cui il circolo conversanese Legambiente Abron.

Partendo dal presupposto che "negli ultimi 30 anni abbiamo cementificato quasi un quinto dell’Italia" e che esistono circa 10 milioni di case vuote, la piattaforma di associazioni e cittadini ha confezionato una scheda di censimento per conoscere con esattezza il patrimonio edilizio esistente, per conoscere "quante abitazioni e quanti edifici produttivi sono già costruiti ma non utilizzati, vuoti o sfitti". Il questionario verrà inviato ad ognuno dei sindaci dei comuni italiani, richiedendone la compilazione entro sei mesi.

Si tratta, in definitiva, di scommettere su una pratica virtuosa e metodica di pianificazione urbanistica: i futuri PUG − a cominciare, perché no, da quello di Conversano − non possono più ridursi a  sinonimo di "sviluppo di nuove cubature", lasciandosi permeare dal finto alibi del "diamo lavoro alle nostre imprese".

Il confine va spostato verso la "crescita zero"; verso la riqualificazione di ciò che già esiste, così da evitare l'inutile consumo di ulteriore suolo feritile, una "risorsa preziosissima e non rinnovabile che stiamo perdendo per sempre". E, se si deve 'rimettere a nuovo' il casolare abbandonato per creare, magari, un insediamento produttivo, il "lavoro alle nostre imprese" è comunque assicurato.

Oltre a questa campagna-censimento, gli organizzatori fanno sapere che stanno già lavorando per "elaborare una possibile proposta di legge d’iniziativa popolare per assicurarsi che il metodo di pianificazione individuato diventi il criterio da adottare. In ogni Comune. In tutta Italia".

Commenti 

 
#1 Mariano 2012-02-29 18:22
Il questionario sarà compilato? si terrà conto di questa nuova associazione di benpensanti e speriamo di ben operanti? diceva un mio amico ai "POSTER" l'ardita sentenza.
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI