Venerdì 22 Giugno 2018
   
Text Size

Con "Figuras" si chiude la Stagione di Prosa

Pasquale-dattoma

Con lo spettacolo “Figuras, storia di una tangueide” venerdì sera è calato il sipario sulla Stagione di Prosa organizzata dall’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Conversano in concomitanza con il Teatro Pubblico Pugliese presso il Teatro Norba.

Il conversanese Pasquale D’Attoma, regista oltre che autore di questo spettacolo completamente nuovo, ha raccontato durante gli “incontri nel foyer” come nasce “Figuras” assieme agli interpreti Oscar Genovese, Elena Stabile, Barbara Certini, Giandomenico Ledda e Marcella De Marinis.

Uno spettacolo intenso, ambientato in una milonga a Buenos Aires e incentrato sulla danza della seduzione per eccellenza, il tango. E proprio dal tango prende le mosse l’audace percorso, talvolta autobiografico, di D’Attoma, sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo nel mondo del teatro, capace di scavare sotto la superficie dei fatti e di far emergere l’intimità più nascosta dei personaggi in un testo che è il frutto della mescolanza di cinema e teatro, diaristica, poesia e dialoghi serrati, amore, vita e morte.

Pasquale D’Attoma, che non nasconde la sua passione per il mondo della danza (“da piccolo sognavo di essere come Fred Astaire”), si è poi soffermato con orgoglio su quanto di buono l’associazione culturale teatrale “Compagnia di Marienbad”, di cui è fondatore, ha realizzato in questo anni sottolineando come questo progetto smentisca il motto nessuno è profeta in patria.

Ad impreziosire lo spettacolo, inoltre, la presenza in scena di undici acquerelli dell’artista albanese Igli Arapi.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI