Giovedì 16 Agosto 2018
   
Text Size

L'Ufficio Ambiente ottiene garanzie sui controlli della falda

lovascio longo

Ieri mattina il direttore dell'Ufficio Ambiente, ing. Francesco Longo, ha incontrato i colleghi dell'Ufficio regionale Inquinamento e Grandi Impianti (ex Ufficio AIA) e i dirigenti dell'ARPA per ottenere delucidazioni sulla questione del monitoraggio della falda.

"Il comune di Conversano − ci spiega Longo − aveva avviato un'istruttoria interna andando a valutare puntualmente i certificati delle analisi dei pozzi di monitoraggio presentati, nel periodo compreso tra il 2010 e il 2011, sia dalla Società Lombardi Ecologia che dall'ARPA. Da questa istruttoria erano emerse, a mio parere, alcune criticità sotto il profilo della forma di comunicazione dei dati e della metodologia di campionamento utilizzata. Per questa ragione, lo scorso gennaio, abbiamo chiesto un incontro chiarificatore che si è svolto ieri".

Quali sono state le vostre richieste?

"Abbiamo proposto di definire in maniera chiara il numero e l'ubicazione dei pozzi di monitoraggio e la modalità di campionamento con la relativa frequenza. Quello che mi premeva sottolineare è che soltanto monitorando gli stessi pozzi con una frequenza costante si possono avere dati indicativi sullo stato delle nostre falde".

Avete avuto garanzie in tal senso?

"L'ARPA si è detta più che disponibile a collaborare, purché venga redatto uno studio idrogeologico dettagliato di tutta l'area. Inoltre, sia la Regione che l'ARPA hanno ritenuto le nostre indicazioni valide ed appropriate tanto da farle diventare prescrittive all'interno del procedimento di VIA (Valutazione d'Impatto Ambientale), che verrà affrontato nella prima settimana di maggio. Ci è stato, infine, garantito che le osservazioni del Comune di Conversano saranno tenute in debita considerazione anche per l'aggiornamento dell'AIA (Autorizzazione Impatto Ambientale), richiesto dalla Lombardi al fine di ridurre il numero dei pozzi individuati per il monitoraggio della falda, anche perché una parte di quei pozzi verrà utilizzata dalla Progetto Ambiente per i controlli della discarica di servizio e soccorso".

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI