Giovedì 18 Ottobre 2018
   
Text Size

"A scuola, a sedici anni, si dovrebbe morire solo di noia"

nastro-melissa

Accompagnata dalla frase diffusa in rete dallo studente Marco Lo Presti, "A scuola, a sedici anni, si dovrebbe morire solo di noia", questa mattina Conversano si è nuovamente mobilitata per ricordare Melissa Bassi e le altre studentesse coinvolte nell'attentato di Brindisi.

"Una serie di nastri vengono legati al cancello di Villa Garibaldi per esprimere la nostra vicinanza alle famiglie delle studentesse e fermare l'attimo in cui il diritto-dovere all'istruzione è stato negato. Voglio evitare che si pensi ad una strumentalizzazione politica di una tragedia che riguarda l'intera società civile". Per questo, Anita Narracci, coordinatrice di Giovane Italia Conversano, ha rinunciato alle bandiere ed ha coinvolto tutti, dal Consiglio Comunale alle associazioni. 

E le adesioni non sono mancate: ad esempio al termine della ciclopedalata, organizzata dalle associazioni "Indignati Speciali"e "Su due ruote", i partecipanti daranno il proprio contributo con i nastri neri che hanno deciso di indossare. Per domani, invece, è prevista la partecipazione degli studenti dei nostri licei.

 

Ore 19.00 − "Centinaia i nastrini e forse tanti ce ne saranno ancora. Tanti i conversanesi che hanno voluto lasciare il proprio contributo, tanti non aspettavano altro che esprimere la propria rabbia e il proprio dolore. Siamo tutti amici, compagni, fratelli, genitori. Questa è la Conversano che vuole riflettere". Così i ragazzi di Giovane Italia Conversano commentano la chiusura del primo giorno dopo l'orrore di Brindisi.

 

 

Le foto raccolte ieri a Brindisi, durante la manifestazione in Piazza della Vittoria.

 

Commenti 

 
#2 p.laricchiuta 2012-05-24 12:10
@marco lo presti
è proprio una frase sfortunata(a scuola io mi son annoiato poco)...per dirla in forme civili...
Segnala all'amministratore
 
 
#1 marco lo presti 2012-05-21 17:27
Mi chiamo Marco Lo Presti sono uno studente di giurisprudenza di Voghera classe 1991. In merito alla frase simbolo del cordoglio per la disgrazia di Brindisi " A scuola si dovrebbe morire solo di noia" , ci terrei a rivendicarne la paternità. E' rimbalzata in rete nel giro di poche ore si è espansa a tutta Italia, beh vi invito a controllare sul mio profilo facebook e twitter e trovare una pubblicazione di suddetta frase ( copiata da più di 50 in un' ora) che sia anteriore alla mia. Non è di un anonimo, è la mia ed è venuta dal cuore, non volevo farla diventare uno slogan
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI