Mercoledì 22 Agosto 2018
   
Text Size

Via Zingari, continuano gli incontri con i residenti. Da oggi parte la raccolta fondi

crollo-conversano-10.06.12

Ennesimo incontro, ieri pomeriggio in comune, tra l'amministrazione comunale e i residenti delle abitazioni inagibili, colpite dall'esplosione di giovedì scorso. Scopo della riunione, a cui poi si sono aggregati anche altri residenti della zona, è stato quello di fare il punto della situazione non solo sulle vicissitudini generali del quartiere, ma anche sulle singole esigenze delle famiglie, ognuna delle quali raffigurante un caso a sè stante.

Il vicesindaco Carlo Gungolo e l'assessore Walter Scazzetta hanno illustrato il bilancio, allo stato, dell'emergenza Casalnuovo: 27 le unità abitative presenti nella zona interdetta, di cui 7 dichiarate inagibili e di queste ultime, 2 a rischio crollo. In totale sono 9 le famiglie che, al momento, hanno trovato sistemazioni alternative. Per l'ennesima volta, l'amministrazione comunale, sindaco Lovascio in testa, si sono messi a disposizione per qualunque tipo di esigenza. Oltre ai loro recapiti personali, a disposizione degli sfollati c'è anche il numero del comando di Polizia Municipale (080497014), che di concerto con i Servizi Sociali sta concordando il recupero di beni di prima necessità e sta garantendo, su richiesta, i pasti a tutti i residenti delle abitazioni prive di gas.

Ieri mattina, una squadra dei vigili del fuoco ha anche recuperato un trattore, richiesto da uno dei residenti, per poter svolgere la sua attività lavorativa. Quella di recupero è stata un'operazione molto delicata fatta in uno scantinato di una delle abitazioni a rischio crollo.

Riunione a parte, a margine di quella generale, è stata fatta con i proprietari degli immobili che, con molta probabilità verranno abbattuti. L'Ing. Lorusso ha illustrato loro la criticità della situazione e per questa mattina è stato fissato un nuovo sopralluogo anche alla presenza dei tecnici di parte per concordare le modalità con cui agire. Sarà certamente bandita una gara per individuare le ditta che dovrà presentare un vero e proprio progetto di demolizione che non vada ad incidere sulle restanti abitazioni.

Sul fronte delle indagini, invece, vige il massimo riserbo. L’autopsia, inizialmente prevista per lunedì sarà effettuata oggi. Gli accertamenti saranno effettuati in mattinata nell'istituto di Medicina legale del Policlinico di Bari dal professore Francesco Introna, dal radiologo Giuseppe Angelelli, dal tossicologo Roberto Gagliano Candela e dal medico legale Biagio Solarino. Le indagini, invece, sono affidate ad Annamaria Tosto e Bruna Manganelli che, come polizia giudiziaria, hanno delegato i vigili del fuoco ed un nucleo investigativo specializzato di Roma.

Sul fronte degli aiuti, questa mattina verrà reso noto il numero di conto corrente UFFICIALE su cui, chiunque, potrà versare un proprio contributo. L'amministrazione comunale si è mossa in concerto con le associazioni, con la Caritas e con le parrocchie che hanno avviato la raccolta porta a porta. Non è escluso che venga messo a disposizione un numero di telefono per donazioni anche tramite sms. Sarà importante il contributo delle fondazioni. delle imprese, delle banche e di tutti coloro che anche in minima parte vorranno contribuire.

Confermata, infine, per le 20.30 di oggi la fiaccolata commemorativa, preceduta alle 19.30 da una Santa Messa che sarà celebrata in cattedrale.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI