Domenica 24 Giugno 2018
   
Text Size

"Traffico di rifiuti. Basta tacere". Sottoscrizione "Documento delle Proposte"

riprendiamoci il futuro logo finale

Il Comitato “Riprendiamoci il Futuro”

PRESENTERÀ

al Consiglio Comunale Straordinario del 27 c.m il documento proposto e discusso nell’assemblea pubblica del 22 novembre 2012, affinché si costituisca un fronte unico a difesa dell’ambiente e della salute dei cittadini della nostra comunità.

Si invitano tutti i cittadini a partecipare attivamente al Consiglio Comunale affinché i nostri bisogni, le nostre aspettative vengano trasformati in atti concreti. Riteniamo che sottoscrivere il documento in allegato (oppure al link: http://comitatorif.blogspot.it/2012/11/proposte-incontro-22-11-12-traffico-di.html) sia un atto di responsabilità importante per l’intera comunità conversanese.

In risposta ad alcuni articoli pubblicati nei giorni scorsi da alcune testate locali, il Comitato rimanda al mittente i tentativi di denigrazione e demolizione del lavoro d’inchiesta giornalistica “Traffico di rifiuti” di Fabio D’Aprile pubblicata sul periodico locale “La voce del Paese”. Riteniamo grave e lesivo della dignità della persona e dell’intera comunità spingersi a definire “estorsori” e “terroristi” coloro che si espongono personalmente sulla questione rifiuti a Conversano. Si tenta di spostare la discussione dal piano del merito delle cose al piano politico/elettorale: operazione che riteniamo assai scorretta. Il comitato non accetta, né condivide il metodo utilizzato e continuerà con determinazione il lavoro di attribuire alla parola “politica” il significato di strumento attraverso cui conseguire il bene della comunità.

 
Rappresentanti Comitato Riprendiamoci il Futuro
Giovanna Teresa Lanzilotta, Gianfranco Sisto
 
 
Il Documento 
 
documento-proposte-1
documento-proposte-2
documento-proposte-3
documento-proposte-4
documento-proposte-5
documento-proposte-6
 
 

Commenti 

 
#2 reale 2012-11-27 16:46
siamo indietro. Intanto chiediamo il risarcimento danni al comune e alla regione puglia, come cittadini danneggiati a livello di salute, e poi, vediamo di tariffare, recuperare i soldi del bacino,riciclare, compattare, separare e tutto il resto.
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Platone 2012-11-27 11:19
Aggiungerei l'istituzione di un corpo di guardie ambientali per attenuare l'incomprensibile fenomeno degli abbandoni sotto i ponti e nelle campagne.
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI