Lunedì 17 Dicembre 2018
   
Text Size

Imu? In cambio del nulla?

lettera

Egregio direttore,

Le chiedo di poter “sfruttare” qualche colonna del suo giornale per manifestare il mio completo dissenso contro le politiche fiscali che la nostra Amministrazione Comunale, sta adottando in materia di tributi locali.

In particolar modo mi riferisco all’applicazione dell’aliquota massima che si è adottata in materia di Imu, il tutto per far fronte ad una gestione a dir poco allegra delle casse comunali.

L’azienda che mi onoro di rappresentare, sita nella zona industriale di Conversano, dopo aver versato interamente gli oneri di urbanizzazione e nonostante le innumerevoli richieste rivolte agli uffici preposti in materia di urbanistica, continua a vivere e ad operare in stato di completo abbandono e precarietà.

Le stesse richieste erano formulate al fine di ottenere dall’amministrazione comunale un intervento atto a sanare una situazione urbanistica e strutturale deficitaria nelle opere quali strade, allacci alla rete idrica e fognate, ampliamento della potenza elettrica, ecc.

Ad oggi, nonostante i silenzi assordanti e le mancanze di proposte, nonostante i nostri sforzi utili alla crescita ed allo sviluppo industriale ed occupazionale dell’intera zona industriale, si chiede agli imprenditori del posto di pagare la tassa sugli immobili, con aliquota massima.

Una richiesta che suona come una provocazione per chi investe quotidianamente nella propria azienda, cercando di mantenere i livelli occupazionali sempre uguali, ma soprattutto cercando di contribuire alla crescita della stessa attraverso la creazione di indotti che possano determinare sviluppo ed occupazione.

Chiediamo all’amministrazione di poter ricevere risposte immediate, risposte che giustifichino il pagamento, così esoso, di tasse che riguardano gli opifici. A fronte di tutto ciò, infine, chiedo quando potremo vedere riconosciuti i diritti che riguardano l’intera zona industriale? Quando l’amministrazione oltre a chiedere e pretendere sarà disposta ad investire ciò che ci spetta per diritto?

Avv. Matteo Latela

Commenti 

 
#5 Giuseppe1972 2012-12-18 17:17
Personalmente non mi lamento....il Comune di Coversano per le secondo case, a differenza di molti altri Comuni, non ha applicato l'aliquota IMU massima. Avendo una casa affidata in fitto (che pertanto non può essere considerata abitazione principale), non potendo abitarci essendo fuori Regione per motivi di lavoro, non posso lamentarmi per niente. Disfunzioni, malfunzionamenti, disservizi.. non mi sembra che negli altri Comuni le situazioni siano idilliache. Conversano è una bella città, pulita, vivibile....certo può migliorare ancora, ma chi è che non può migliorare?????
Segnala all'amministratore
 
 
#4 Ridolfi 2012-12-10 18:22
Caro avvocato Latela, se ti può consolare questa situazione di disagio la si vive anche in pieno centro urbano. In via Bari al civico 90 sono tre anni che aspettiamo un minimo di infrastrutture (asfalto, marciapiedi, ecc). Per noi i soldi non ci sono, per asfaltare strade di campagna, a volte pare anche qualcuna privata, si.
Segnala all'amministratore
 
 
#3 Platone 2012-12-08 11:32
Gli amministratori non si rendono conto, evidentemente, delle difficoltà la società sta attraversando. I negozi chiudono, le piccole attività chiudono, le medie attività sono in seria difficoltà, le famiglie una volta appartenenti al ceto medio, oggi sono in sofferenza. Una sofferenza che si riverbera soprattutto su artigiani e commercianti. Alle spallate del governo si aggiungono gli spintoni della regione e della provincia, fino al tocco finale del comune che fa precipitare nel baratro. Aumentare l'IMU sulla seconda casa e incrementare la TARSU è la constatazione che a Conversano si continua a spendere senza nessun controllo, facendo pagare ai cittadini i costi del crescente clientelismo. I prossimi amministratori, sperando che cambino, devono valutare attentamente queste priorità, la gente è allo stremo.
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Monti 2012-12-07 15:55
Avv. Matteo Latela, dovrebbe prima sapere che cos'e' l'IMU chi l'ha decretata e dove va a finire il gettito. Dopo se vuole possiamo riparlarne ad iniziare da coloro che hanno costruito la zona artigianale, la zona annonaria privi di qualsiasi elemento infrastrutturale che di si voglia. L'Ammnistrazione attuale sconta i ritardi, i dissesti e la carenza di anni di scellerate politiche perpetrate ai danni di questa citta' !!
Segnala all'amministratore
 
 
#1 alisia.83 2012-12-07 11:30
il comune di Conversano non è l'unico che ha aumentato! chi più chi meno ha colto la palla al balzo vedasi Gioia del Colle che ha portato l'aliquota al massimo (prima casa 5,5 e seconda casa 10,6), o Putignano che ha aumento la prima casa al 4,5 e la seconda al 9,6!!!! quindi c'è di peggio!
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI