Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

IRRIGUI, PRECARI A VITA

uilconversanotommasobattista
Precari a vita. E’ l’amaro destino degli irrigui stagionali. Sono gli operai addetti ai pozzi della Regione Puglia che da una ventina d’anni (alcuni addirittura dal 1987) lavorano meno di 150 giorni l’anno. Ben 170 in provincia di Bari (193 in tutta la Puglia), gran parte dei quali dei comuni del sud-est barese, Conversano in testa. Il punto sulla loro situazione è stato fatto nel corso di una assemblea tenutasi in municipio nella serata di martedì scorso 22 settembre.

L’incontro è stato promosso dalla Uil Agroalimentare alla presenza del segretario regionale dell’organizzazione sindacale di categoria Giuseppe Palmisano. Un riconoscimento per il costante impegno della Uil conversanese guidata da Tommaso Battista che risale sin dai primi anni ’90 e vanta il maggior numero di iscritti tra gli operai interessati alla vertenza.

Il piano di stabilizzazione del personale precario varato dalla giunta regionale con la delibera 1502 del primo agosto 2008 ha escluso i lavoratori stagionali a tempo determinato. Inoltre sono stati finora disattesi altri due impegni assunti dalla Regione: la costituzione dell’Agenzia delle Acque che avrebbe potuto rappresentare un possibile sbocco occupazionale e la garanzia di un contratto stagionale di almeno 150 giornate di lavoro, a partire dai lavoratori con la maggiore anzianità di servizio.

“Siamo di fronte – ha spiegato il segretario della UILA Puglia Giuseppe Palmisano – ad una situazione di assolutà gravità per questi 170 operai e le loro famiglie che rischiano di passare dalla precarietà alla povertà in quanto non hanno alcuna garanzia di pensione”.

Di qui l’impegno congiunto di Cgil, Cisl e Uil che hanno avviato una trattativa unitaria per ottenere l’inserimento nella prossima legge di bilancio che la Regione Puglia si appresta ad approvare di una norma in grado di stabilizzare gli irrigui così come è avvenuto per i forestali. Alla manifestazione ha partecipato il consigliere regionale Sergio Povia, ex sindaco di Gioia del Colle.

Commenti 

 
#1 casimiro dedonato 2011-02-25 11:54
solo dal 1987? beati voi in prov di taranto ci sono colleghi dal 1979.io "solo dal 1990 l anno di italia 90......speriamo bene saluti a tt...
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI