Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

CASTELLO, INTERVISTA A BUGNA

tonibugna
Non paura e allarmismo, ma tanta, tanta attenzione. È questa la linea adottata da Tony Bugna in merito all’instabilità architettonica dei nostri monumenti. Lo abbiamo ascoltato, per mezzo di una breve intervista rilasciata al nostro taccuino.

Nello specifico, qual è il danno subito dal Castello aragonese negli scorsi giorni?

"Non si tratta di un danno grave: nel caso particolare si è solo staccata una parte del paramento esterno di una muratura interna alla Corte, subito al di fuori dell’arcata dei Santi Medici. Per fortuna, non è stato compromesso nessun elemento portante della struttura, per cui verrà ricucita la muratura venuta meno. Essendo questa una proprietà privata, il comune notificherà tramite una ordinanza la necessità urgente, l’imposizione di intervenire e mettere in sicurezza il tutto”.

Ci sono altre situazioni critiche nel maniero?

“I punti di criticità esistono, il vero problema è che vi sono molte di queste situazioni che corrispondono, malauguratamente, a proprietà private. Per vari motivi, la manutenzione non è quella che dovrebbe corrispondere in realtà. Il nostro assessorato ha deciso di intervenire con uno screening su tutto il Castello. Vogliamo coinvolgere anche la Sovrintendenza nella programmazione della manutenzione. Sarà anche importante reperire le risorse economiche che, penso, in questo caso, dovrebbero essere messe a disposizione dalla Sovrintendenza stessa o proprio dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Del resto si tratta di interventi urgenti e il comune di Conversano non avrebbe la disponibilità monetaria per affrontare l’emergenza”.

Commenti 

 
#1 L4c4p4g1r4 2009-10-27 16:56
Ma lasciamolo crollare.
Paradossalmente sarebbe meglio vederlo ridotto ad un rudere disabitato rispetto al degrado attuale con l'ingresso ridotto a parcheggio privato dei residenti, antenne rispuntate dappertutto, faretti ed altre amenità appese ed avvitate sulle torri. chi non ricorda i turisti, che quest'estate, si lanciavano a fotografare i panni stesi sulla balconata a fianco alla torre dodecagonale. A quando il pizzorante panoramico sulla torre maestra?
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI