Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

SCRIVE PASQUALINO, L'ASSESSORE

scrivere-lettera

Forse è un pò tardi ma tentar di far chiarezza non nuoce mai.

Sono l'assessore Sibilia (in realtà Pasqualino) chiamato in causa a vario titolo ed a vari livelli dai Vostri commenti. Sono al lavoro (i bimbi finalmente dormono) è sono venuto per caso a conoscenza degli stessi. E' forse la prima volta che rispondo ad appunti sollevati, e lo faccio molto volentieri vista la assoluta spontaneità degli intervenuti.

Partiamo però dal chiarire a chi "crede" di sapere, ma non per causa sua, non conosce invece la realtà. Il ristorante, grande momento della mia vita, è stato da me ceduto e non passato in gestione per una sofferta quanto bellissima scelta familiare dopo l'arrivo del mio bellissimo secondo figlio (bellissimo solo grazie alla madre, passatemi l'inciso), i servizi igenici a cui faceva riferimento Anonima Gr sono assolutamente del ristorante stesso, che nel passato solo per la sensibilità del sottoscritto veniva usato, con acqua e luce a propio carico, in forma pubblica. Purtroppo a chi progettò la realizzazione della nuova Villa era sfuggita la necessità di realizzare servizi e quindi pensarono bene di sfruttare quelli PRIVATI del ristorante (aggiugendo al termine dei lavori una rampa per disabili... ma i bagni sono con gradino iniziale ed alla TURCA!!!) apponendo una insegna illegittima poichè non sostenuta da nessun ATTO FORMALE. L'accordo (temporaneo e successivo all'insegna) raggiunto con l'allora Sindaco Iudice permise di aprirlo in forma pubblica per qualche mese estivo, ma i vari tentativi di furto per quella via e la successiva assenza di personale per le pulizie (oltre le spese eravamo costretti a pulirli pure io ed il mio personale), fece sì che si sospendesse il servizio VOLONTARIO e si procedesse alla copertura di quell'insegna illeggittima. In questo caso gli ATTI sono a disposizine di tutti.

Per quel che concerne la Pinacoteca, si è fatto un gran lavoro per la riapertura, poichè andavano ricercate delle altre somme per la ultimazione dei lavori, e contrariamente a quanto si pensi, nel giorno dell'evento si ringraziò anche la passata amministrazione (invitata personalmente con lettera formale nella persona dell'assessore Iudice, con il quale per quel che mi riguarda i rapporti sono molto sereni).

Lo IAT (ottenuto con la vittoria in un bando regionale) non è un bagno pubblico, ma un ufficio aperto al pubblico in grado di dare il servizio all'avventore in cerca di informazioni turistiche, la legge lo impone (andava fatto anche per la villa Belvedere).

Per quanto riguarda i loghi, non so a quali vi riferite rispetto alla passata amministrazione, ma noi non ne abbiamo trovati di pronti (registrati). Ricordo per chiarezza che i loghi ai quali Vi riferite sono stati creati, rispetto al nostro programma di mandato, per i contenitori comunicativi, cioè per i tre periodi culturali dell'anno nei quali questa amministrazione ha inteso dividere (per meglio organizzare)il panorama culturale (più o meno estate, primavera ed inverno).

Non è stato possibile uscire prima con gli stessi, semplicemente perchè, per evitare gli errori del passato (il comune ha pagato una pesante multa), si è atteso che terminasse tutto l'iter della registrazione degli stessi alle autorità competenti (oggi sono definitivamente regisrati e coperti da copy right di propietà del Comune di Conversano).

Non è stato fatto un bando, poichè gli stessi, sono stati realizzati all'interno dell'ufficio Cultura, con il prezioso aiuto di vari ragazzi stagisti che in questo periodo mi hanno dato una grande mano e che ringrazio veramente, sopratutto per carenza di fondi, ma nche perchè a quell'epoca c'erano le qualità all'interno per affrontare la sfida.

Difficile parlare di conflitto d'interessi quando non ci sono soldi in ballo... (ahimè).

Altro piccolo chiarimento è rivolto al coinvoglimento della cittadinanza sui loghi... Ho prima di tutto portato il progetto nella Terza Commissione Consiliare, competente in materia, e successivamente, anche in presenza del Presidenza della stessa (che nella fattispecie è guidata da un consigliere di opposizione) ho presentato assiema a tutto lo staff ed al Dirigente in seduta pubblica(invitate direttamente tutte le Associazioni iscritte all'Albo e con manifesti l'intera città) in un percorso di più incontri l'intero programma.

Non sono assolutamente d'accordo con chi dice che il passsato debba essere cancellato a prescindere... allo stesso tempo una amministrazione deve avere la libertà di portare vanti un propio progetto rispetto sopratutto a delle linee programmatiche che la maggioranza della città ha scelto e che vanno rispettate.

Non posso sapere (perchè non sono molto addentro alla materia) se questo mio messaggio sarà letto da tutti Voi, ma sono molto contento di aver potuto "parlarVi" direttamente, se avete anche altri dubbi venite a trovarmi (sono PRATICAMENTE sempre in Assessorato), sto molto umilmente provando a far bene per la nostra città e Vi sarei grato di una vostra collaborazione... ah dimenticavo le chianche... quelle sono quelle originali tolte da altri lavori dl passato... il problema è che dalle carte nel deposito dovevano essercene 600 mt e ne sono state trovate appena per 60 metri... ma non chiediamoci altro per questa notte.

Grazie

Pasqualino.

Commenti 

 
#3 L4c4p4g1r4 2010-02-11 10:33
nessun fastidio? prova ad incollare il testo in un programma dotato di correttore ortografico e guarda che florilegio :-)
Per non parlare delle incongruenze logiche (imputabili certo alla stanchezza e alla tarda ora)
A proposito: il Post-Scriptum lo metterei a fine messaggio altrimenti che postscriptum sarebbe ?

è chiaro che vuoi essere chiamato Pasqualino e non assessore: chi vorrebbe essere assimilato a certa gente? La prossima volta ti do del capodellaprotezionecivile (gente che costruisce la propria sede nazionale in zona sismica, cfr Report stagione 2008)
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Pasqualino Sibilia 2010-02-10 19:05
tranquillo, non ricevo nessun fastidio dal tuo intervento... piuttosto mi auguro che tu possa aver colto il contenuto, oltre che la forma (vista la tarda ora).
P.S. per il lieto evento... ho avuto la grande fortuna di assistere a quello che probabilmente è uno dei momenti più belli della vita di un uomo.
Ti auguro pari fortuna (se non è già accaduto).

grazie e bravi...

Pasqualino
(sono certo che la tua spiccata intelligenza ha colto il perchè preferisco essere chiamato semplicemente con il mio nome.)
Segnala all'amministratore
 
 
#1 L4c4p4g1r4 2010-02-10 15:20
DISCLAIMER: Senza entrare nel merito, si fa per scherzare, non Le noccia, absit injuria verbis, ecc. ecc., ...

Che incipit!
Citazione:
Forse è un pò tardi ma tentar di far chiarezza non nuoce mai.
Sono l'assessore Sibilia (in realtà Pasqualino) chiamato in causa a vario titolo ed a vari livelli dai Vostri commenti. Sono al lavoro (i bimbi finalmente dormono) è sono venuto per caso a conoscenza degli stessi.

0: lo scriverei po' (con l'apostrofo)
1: tentar di far: è puro Pasolini (cfr. (*))
2. la frase Sono l'assessore Sibilia (in realtà Pasqualino) sembra indicare che lo scrivente non sia l'assessore Sibilia bensì in realtà il fantomatico Pasqualino (mah)
3. è congiunzione/copula? sarà un altro refuso notturno...
4. la locuzione degli stessi è così lontana dalla parola cui si riferisce (i commenti della frase precedente) tanto da far credere, ad una prima lettura, che il nostro sia venuto per caso a conoscenza dei bimbi che finalmente dormono (e la signora non l'aveva avvisato del lieto evento ?!)

(*) Transumanar e organizzar: www.pasolini.net/poesia_trasumanar.htm :D
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI