Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

ASSISTENZA DOMICILIARE, DOMANDE FINO AL 12 MARZO

assistenza-domiciliare-conversano

Dal mese di marzo gli assistenti domiciliari mandati dal Comune saranno impegnati a soddisfare le esigenze di anziani soli e famiglie con a carico un figlio diversamente abile. Spesa, pulizie, cure, aiuti d’ogni tipo verranno assicurati a domicilio. Il servizio è esteso ai comuni di Conversano, Polignano e Monopoli, questi ultimi facenti parte dell’Ambito distrettuale di Conversano.

IL SERVIZIO - Tali servizi, dei quali non tutti potranno usufruire, saranno riservati soprattutto a indigenti e nuclei in stato di bisogno, che hanno 20 giorni a disposizione e dovranno aderire a un avviso pubblico. I servizi sono rivolti a minori, anziani, disabili e persone con disagio mentale residenti nei Comuni dell’Ambito, sia italiani sia stranieri, che vivono in condizioni di difficoltà sociale, fisica o psichica.

I servizi di assistenza prevedono il sostegno alla mobilità personale e socio-psicologico, l’assistenza alla persona in quanto tale, la cura delle condizioni igieniche dell’alloggio, il cambio e il lavaggio della biancheria anche durante il ricovero ospedaliero, in assenza di sostegni parentali. Previsto l’acquisto di generi alimentari, medicinali, materiale igienico-sanitario, oltre alla preparazione dei pasti, all’aiuto anche mediante accompagnamento, per disbrigo pratiche. Tra i servizi domiciliari offerti: l’indicazione sulle corrette norme igienico-sanitarie da osservare, lo svolgimento di piccole commissioni, l’aiuto ad alzarsi dal letto, la pulizia e la cura della persona e tutti gli interventi assistenziali necessari all’utente in difficoltà.

Per poter accedere a queste prestazioni, occorre presentare la domanda entro il 12 marzo, come da fac-simile disponibile negli uffici dei servizi sociali di Conversano, Polignano e Monopoli.

Tina Conserva, assessore ai servizi sociali di Conversano, città capofila dell’Ambito ha dichiarato che “questo termine non è ultimativo, ma è finalizzato a una prima individuazione del fabbisogno e alla formulazione delle graduatorie comunali, che saranno poi costantemente aggiornate”. Le prestazioni socio-assistenziali verranno fornite dagli operatori della cooperativa sociale «San Bernardo» di Latiano (Brindisi), vincitrice della gara d’appalto.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI