Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

TABELLONE COMUNALE DIVELTO: A QUALCUNO NON PIACEVA?

plancia

Raccogliamo la denuncia del consigliere Nico Mottola inerente un cartellone pubblicitario, ubicato alla fine di via Bari, completamente divelto qualche giorno fa. Ora, se non si conoscessero i precedenti, l’episodio potrebbe essere catalogato come generico atto vandalico. In realtà, quel tabellone – originariamente collocato nelle vicinanze della Villa dei Caduti – raccoglieva l’inserzione del Consorzio Agriseb. All’indomani del fallimento di quest’ultimo, lo spazio sarebbe dovuto ritornare in possesso del Comune, ma qualcuno ha ben pensato di “acquisirne” i diritti con una fantasiosa forma di uso capione, utilizzandolo come se fosse proprietà privata.

plancia2“In quest’ultimo anno – spiega Mottola – dopo una lunga battaglia eravamo riusciti a riacquistarne la titolarità: era l’unico spazio di cui il Comune poteva usufruire per le comunicazioni istituzionali o per quelle delle varie associazioni; ed ora è stato reso completamente inutilizzabile”. Tra l’altro, un segnale chiaro del fatto che l’iniziativa non convinceva i “diretti interessati” si poteva già cogliere dalla rimozione, per ben quattro volte, della targa comunale, che si era proceduto ad apporre sul cartellone stesso.

“Questo episodio – conclude il consigliere  – deve darci lo spunto per procedere ad un riordino della pianta pubblicitaria del nostro paese, concentrandoci su due punti essenziali. Il primo è una nuova collocazione delle plance pubblicitarie che, attualmente, o vanno a coprire patrimoni artistico-culturali o sono irregolarmente collocate a ridosso di incroci (procedure entrambe vietate dall’art. 23 del Codice della strada, n.d.r.). Il secondo è l’abbattimento della vigente situazione di monopolio – esercitato da un paio di soggetti – nella gestione degli spazi pubblicitari, al fine di dare la possibilità anche ad altre aziende che operano nel settore di avanzare la propria candidatura e trovare una reale risposta”.

Commenti 

 
#4 fabio daprile 2010-05-29 09:05
Sostituiamo le immagini allegate all'articolo poiché avevamo frainteso l'indicazione dataci del consigliere Mottola. Come ora visibile, il "maltolto" è una plancia 6x3 e non un semplice tabellone.
Buona lettura.
Segnala all'amministratore
 
 
#3 *** 2010-05-27 09:14
Senza entrare in discorsi politici, io penso che questa sia una cosa importante. Vi chiedo se è normale che un paio di persone abbiano in mano il controllo della pubblicità a Conversano?
Segnala all'amministratore
 
 
#2 L4c4p4g1r4 2010-05-27 04:06
Imprescindibili problematiche indubbiamente.
Fatelo assessore alle plance e allo scudetto del periodo bellico, cribbio!
Forse è osteggiato dal potentissimo assessore a turismo, sport, spettacolo e pubblicità ? Che scontro tra titani !
Segnala all'amministratore
 
 
#1 danielepasquale5@gmail.com 2010-05-27 01:44
L'abnegazione di Mottola è impagabile.
Egli è ... ovunque.
Parla con gli operai dei vari cantieri comunali, sollecita con zelo gli interventi della Polizia Municipale, guida il manipolo dei suoi nelle infuocate discussioni in maggioranza, mantiene i contatti con la stampa, ...
Sembra, addirittura, che stia studiando per promuoversi a prossimo candidato sindaco cittadino ...
Tutto questo dinamismo verrà forse ripagato?
Potrà essere il nostro, uno degli ingredienti più indovinati del tanto richiesto rimpasto? Oppure le sue giuste aspettative rimarrano ancora una volta deluse?
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI