Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

CONTO ALLA ROVESCIA PER LA CHIUSURA DELLA MARTUCCI

discarica-lombardi-ecologia

Riceviamo e pubblichiamo con piacere il comunicato stampa, elaborato dal circolo di Legambiente di  Mola e dal WWF di Conversano, inerente la necessità di vigilare affinché la chiusura della vecchia discarica – e dunque l’entrata in funzione dell’impianto per la produzione di CDR – sia rispettata.

Appello a tutti gli uomini di buona volontà per una speranza di vita ecosostenibile

Tra 30 giorni scade il termine di sei mesi concesso dal Presidente della Regione Nichi Vendola per risagomare e chiudere definitivamente la discarica di rifiuti solidi urbani della Lombardi Ecologia sita in agro di Conversano, in contrada Martucci, ai confini con il territorio di Mola di Bari. A differenza del precedente impegno assunto dal Presidente Vendola il 30 giugno 2009, che fu disatteso con l’ordinanza commissariale n. 80/CD del 30 dicembre 2009, questa volta non possiamo restare inermi:

1) la discarica deve essere chiusa;

2) l’impianto complesso finanziato dalla Regione e realizzato sempre in contrada Martucci deve produrre il combustibile derivato dai rifiuti, il CDR;

3) la raccolta differenziata deve essere potenziata in tutti i comuni, con il “porta a porta” di tutte le frazioni dei rifiuti.

Il circolo di Legambiente di Mola “I capodieci, dalla campagna al mare” e il circolo WWF di Conversano lanciano una campagna di sensibilizzazione e di raccolta di adesioni per richiamare tutti i responsabili, ai vari livelli, e i cittadini ad impegnarsi affinché gli impegni assunti vengano mantenuti, per poter ridare credibilità alla buona politica e non mortificare l’impegno civile dei cittadini.

Per aderire all'appello inviare un email con nome, cognome e indirizzo (anche per associazion, enti, partiti ed aggregazioni) a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ulteriori infomrmazioni su: www.legambientemola.it.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI