Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

ALBERI VIA GOBETTI: INTERVISTA COMANDANTE P.M.

Alberi-via-gobetti

Ritorniamo – in attesa di comunicarvi le decisioni che verranno assunte questo pomeriggio nella riunione dei capigruppo – sulla questione del taglio degli alberi di via Gobetti. Abbiamo ritenuto importante rivolgere qualche domanda al Comandante della Polizia Municipale, dott. Giovanni Di Capua.

Durante il sopralluogo è stato accertato il possesso dell’autorizzazione al taglio degli alberi?

“Certo, abbiamo interrotto i lavori per poi consentirne la ripresa una volta verificata l’esistenza di regolare permesso a costruire in variante, in cui – per l’appunto – era previsto il taglio dei pini”.

Avete rilasciato l'autorizzazione per la variante dal punto di vista della circolazione?

“Al Comando è stato richiesto un parere sulla realizzazione del rondò in prossimità dell’impianto e, esaminata la planimetria inviataci dall’Edileco, abbiamo rilasciato parere positivo”.

Dall’intersezione all’entrata del distributore non sussistono i 12 metri previsti dal Codice della strada.

“La norma dà delle direttive di carattere generare che possono essere derogate a seconda della fattispecie in esame. Se l’Ufficio Tecnico, nella persona dell’Ing. Nicola Giandola, ha rilasciato parere positivo e, quindi, successivo permesso alla variante, avrà valutato tutti gli aspetti del caso”.

Inoltre, il colloquio con il Comandate ci ha portato a riflettere sulle dinamiche connesse all’occupazione di suolo pubblico. Ora, se viene autorizzata l’apertura di un accesso, come è accaduto nel caso in questione, deve essere giustamente garantita la possibilità concreta di godere del beneficio acquisito, rimuovendo gli eventuali ostacoli. A questo punto – aggiungiamo noi – il problema diventa tutto politico: chi ha autorizzato l’entrata su via Gobetti, non poteva non sapere che la conseguenza sarebbe stata l’abbattimento degli alberi.

Infine, precisiamo che la nota cui accennavamo nello scorso articolo, inviata all’Ufficio Tecnico dall’Assessore all’Ambiente , vietava – in risposta alla richiesta dell’Edileco – lo spostamento degli alberi poiché, trattandosi di piante con una radicazione superficiale, procedere all’espianto voleva dire causarne il decesso. Il piccolo intoppo è stato, dunque, risolto decidendo direttamente per la recisione.

Commenti 

 
#19 avjudice@libero.it 2010-06-11 10:57
La precedente Amministrazione Judice aveva previsto nel sito del distributore di benzina ben altro. Una struttura di accoglienza per anziani (della quale Conversano ne è priva), con integrazione di uno spazio coperto e scoperto per l'oratorio della attigua Parrocchia. Ovviamente gli alberi erano tutelati per l'assoluta compatibilità con il progetto. Ebbene, la saggia e sempre "obbietiva" stampa di un settimanale locale, sempre per la nota "benevolenza" con la quale attaccava continuamente l'Ammininstrazione del tempo, l'ha subito bollata, anche con epiteti molto forti; perchè non usa, ora, la stessa forza opinionistica su tale scempio consumatosi in uno strategico punto della nostra Città.
Segnala all'amministratore
 
 
#18 L4c4p4g1r4 2010-06-11 03:40
Citazione:
L'IMPORTANTE è IL CONCETTO DEL DISCORSO NUMERI E LETTERE CHE NON SEI ALTRO

poche idee ben confuse; dai tempi di Lapo Elkann che non si sentivano fesserie simili

dici di fare i fatti ma ignori pure che ti stanno abbattendo gli alberi sotto il naso, ammazza che signorino valoroso e meritevole; se incontro la Prestigiacomo (chi l'ha vista?) ti propongo per un encomio
Segnala all'amministratore
 
 
#17 fare verde sez conversano 2010-06-10 20:36
Bravo continua a fare il professore io penso ai fatti ti piace correggere gli errori bravo ti aspettiamo per la pulizia costa mare così potrai dimostrare oltre che essere un professore d'italiano, se fai qualcosa per l'ambiente oltre che offendere vieni a FARE I FATTI GRAZIE E POI SICURAMENTE NON FARò L'ASSESSORE ANCHE PERCHè NON M'INTERESSA VOGLIO ESSERE LIBERO DI FARE SENZA RINGRAZIARE NESSUNO........L'IMPORTANTE è IL CONCETTO DEL DISCORSO NUMERI E LETTERE CHE NON SEI ALTRO
Segnala all'amministratore
 
 
#16 L4c4p4g1r4 2010-06-09 15:30
Questi errori si correggevano alle elementari (un tempo)
Citazione:
si andasse a informare

Citazione:
ad un'esame

Citazione:
e non con chi nè fà uso improprio.

Citazione:
non fà testo anche perchè

Citazione:
la politica se và contro

uso improprio reiterato e continuato della lingua
in un solo post! (con recidiva)
Lo propongo senz'altro per il prestigioso premio CEPU-GELMINI

Altro che ambiente.
Trema, Pasqualino,
abbiamo trovato il nuovo assessore alla cultura per il rimpasto prossimo venturo ;-)
Segnala all'amministratore
 
 
#15 Demarinis fare verde conversano 2010-06-09 11:47
Caro pasquale come ho specificato il mio dissenso sulla questione di via gobetti ogni albero in meno x me significa meno vita anche perchè in un paese dove l'inquinamento ambientale è ai massimi livelli l'unico aiuto lo danno le piante sicuramente sarai d'accordo. Inoltre rispondendo a chi si nasconde dietro dei numeri e delle lettere Fare Verde non è nè filogovernativa nè onnipresente, prima di insinuare commenti si andasse a informare,chiedo scusa per gli errori ma non sono ad un'esame universitario.
Sono a disposizione per la tutela dell'ambiente collaborando con chi ci tiene sul serio e non con chi nè fà uso improprio.

Il mio orientamento politico non fà testo anche perchè sono totalmente contro il nucleare, di conseguenza la politica se và contro l'ambiente me ne vado fuori di cervello come dice il mio amico Lorenzo....
Segnala all'amministratore
 
 
#14 L4c4p4g1r4 2010-06-09 03:03
se il portavoce dell'associazione ambientalista filogovernativa certifica che la stessa non è in grado di salvaguardare granché tanto da pretendere di essere avvisati per tempo, potrebbe almeno astenersi dal tono allusivo e soprattutto dagli errori grammaticali
Citazione:
non se nè parla
Segnala all'amministratore
 
 
#13 danielepasquale5@gmail.co 2010-06-09 00:17
Onestamente, caro Roberto, faccio fatica a capire il tuo intervento!
Credo che quello che tu affermi sugli alberi di Castiglione debba essere approfondito ma concentriamoci e confrontiamoci sull'argomento di questa pagina.
Difendere a spada tratta e con gli occhi chiusi la propria parte politica, non è opportuno. Almeno in questa sede.
Stiamo dibattendo su un sopruso che, stando ai dati ora conosciuti, rimarrà impunito.
Sembra che questo argomento, sulla carta, possa interessare la tua associazione.
Tu,invece approfitti dell'occasione per scoccare frecciatine a Bonasora ed al PD. Ma, in tutto questo, è evidente che loro, nulla abbiano a che fare.
Spero pertanto che tu abbia altro da dire ... in proposito.
Ti ribadisco pubblicamente che quello che fate per l'ambiente è, comunque meritorio e degno della massima attenzione.
Dovremmo essere in tanti a partecipare alle vostre iniziative, .... senza inutili bandiere.

Segnala all'amministratore
 
 
#12 Fare verde sez Conversano 2010-06-08 19:29
Con calma rispondo ai vari comici che tirano in ballo con battute persone ed associazioni. fare Verde è a dir poco furibonda per la situazione non solo dei Pini di Via Gobetti se mi chiamavate prima......e su Castiglione non nè parlate ??
Del taglio degli Ulivi effettuato in zona protetta ???
non se nè parla chiedete tutti zitti oh scusate è vero è stato un errore degli operai vero Bonasora ?? eri lì subito dopo eppure non se nè parla.....
Informatevi da qualch consigliere regionale del pdi come mai ......
Segnala all'amministratore
 
 
#11 L4c4p4g1r4 2010-06-08 16:37
...da cui la pregiudiziale anti-avvocati sul prossimo sindaco
Segnala all'amministratore
 
 
#10 marco 2010-06-08 16:14
la giunta Lovascio è la degna conseguenza della giunta Judice. Non c'è mai limite al peggio
Segnala all'amministratore
 
 
#9 L4c4p4g1r4 2010-06-08 13:35
lo chiami restyling il Largo della corte IKEA made in Sweden ? :-)
una robetta che più al risparmio non si può.

Gli alberi sono là per riparare le auto degli avventori dei caffè che ben si confondono con quelle parcheggiate nel castello:

Benvenuti a Conversano città d'arte e cultura (motoristica),
già provincia di MO (anni 80-90)
Segnala all'amministratore
 
 
#8 La_rive_gauche 2010-06-08 12:57
E pensare che, a furor di Amministrazione comunale, Fareverde, Legambiete, WWF, CGIL, CISL e UIL i poveri architetti, impegnati in quel po po di restyling del Largo della Corte, per non abbattere gli alberelli posti ad ostruire la vista della facciata monumentale del Castello su Piazza della Conciliazione, hanno dovuto modificare i loro piani lasciando intatto anche un tratto del vecchio marciapiede... Evidentemente in quella piazza non c'è nessuno che sponsorizzi le manifestazioni estive. Ben gli sta. Agli alberi!
Segnala all'amministratore
 
 
#7 L4c4p4g1r4 2010-06-08 02:07
sarà Fareverde ma altrove
e che sarà mai una pompa di benzina
manco fosse una centrale nucleare
(per quella si stanno attrezzando...)
Segnala all'amministratore
 
 
#6 danielepasquale5@gmail.co 2010-06-08 00:41
é inutile prendersela tanto ...
finiremmo per danneggiare l'unico innocente (il povero esecutore, ing. Giandola).
nello scaricabarile che si sta inscenando lui potrebbe essere l'altro a subire una improponibile ... evirazione.
le responsabilità piuttosto, sono politiche e forse, con un appropriato intervento di un vivaio locale a spese della comunità, quel che oggi ci appare un obrobrio, domani sarà un lontano ricordo.
A proposito, quale è la posizione nella vicenda dell'associazione Fareverde di Conversano.
Via Putignano non sarà Cozze beach o Polignano ma, volendo ...
Segnala all'amministratore
 
 
#5 L4c4p4g1r4 2010-06-07 20:54
l'hanno votata la casa delle libertà ?
di che ci si lamenta/stupisce allora ?
www.youtube.com/watch?v=Op5sQtJSfbI
Segnala all'amministratore
 
 
#4 Sconsolato 53 2010-06-07 20:40
Siamo proprio all'eccesso. Credo che sono molti in questo paese a dover tornarsene a casa! E' una vergogna. Gli alberi su suolo pubblico sono della comunità e non di qualche privato..
Segnala all'amministratore
 
 
#3 Antonio 84 2010-06-07 20:36
Siamo come al solito presi in giro. Spero che la minoranza sempre divisa riesca almeno in questo caso (alberi sradicati da via Gobetti) a trovare unità di intenti e mandare a casa chi dall'inizio sapeva che le cose sarebbero andate in questa maniera.
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Vito Michele 2010-06-07 18:56
In questo paese tutti possono fare tutto. Mi riferisco agli alberi abbattuti in via Gobetti, si assiste agli scempi, peraltro concessi dalle amministrazioni, e tutti dormono come se la cosa non interessi nessuno.
Segnala all'amministratore
 
 
#1 PEPPINO 2010-06-07 18:49
Se l'Ing. Giandola ha ritenuto di concedere una distanza dall'intersezione stradale, più bassa dei 12 metri lineari previsti dal Codice della Strada, dovrebbe assumersi tutte le responsabilità che una tale deroga potrebbe comportare e magari pagare di tasca propria per gli incidenti che dovessero verificarsi. (Ritengo che una norma del genere eviterebbe da parte dei funzionari, facili concessioni) Credo che anche le Assicurazioni RC farebbero bene a tutelarsi facendo sottoscrivere documenti di responsabilità. La comunità è stanca di questi sopprusi. E' ormai prassi consolidata farsi approvare progetti improbabili per poi ottenere varianti in corso d'opera. Il traffico non doveva essere veicolato su via Gobetti. Si sta modificando il piano del traffico in funzione delle esigenze di questo impianto è una vera vergogna! Cosa ha da rispondere il sindaco che durante l'Assemblea cittadina dichiarò che quegli alberi non sarebbero mai e poi mai stati toccati? E l'assessore Loiacono che fino a qualche giorno prima aveva dichiarato le stesse cose del sindaco? Sottrarre verde pubblico per agevolare un'attività privata non sono cose di questo mondo. La cosa che farà ridere sarà che additeranno come unico colpevole l'Ingegnere, come se un funzionario possa decidere di abbattere 6 alberi di proprietà pubblica senza l'avvallo della giunta.
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI