Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

FAR WEST E SPARATORIA NELLA NOTTE: PAURA SULLA SS16

polizia_notte

Festa a Cala Fetente. Poi inseguimento, sparatoria, furto d'auto. Un ragazzo accusato di tentato omicidio.

Sabato notte, sulla strada statale 16 nel tratto da Mola di Bari a Torre a Mare si è consumata una notte da far west. Una Smart, con a bordo due baresi di 23 anni, hanno trascorso la serata in discoteca, al Lido 'Cala Fetente' di Polignano, Poco prima delle 4, mentre i due giovani stavano rincasando, la loro Smart è stata affiancata da una Nissan Micra, sul tratto di statale. La Nissan, con a bordo quattro sconosciuti ha ripetutamente tamponato la monovolume.

A quel punto, presi dal panico, i due giovani baresi si sono fermati in un'area di servizio per constatare i danni. Immediatamente sono stati raggiunti da amici a bordo di un'altra vettura. Poco dopo, le due auto sono state nuovamente raggiunte dalla Micra, nel distributore, che prima ha tentato di investire i due ragazzi rimasti vicini alla Smart, poi si è fermata dopo alcune manovre repentine.

Un giovane è sceso dalla Nissan Micra e ha esploso un colpo di pistola in direzione dei due giovani e in dialetto barese li ha minacciati:'Ora vi ammazzo tutti!'. E ancora un secondo colpo di pistola. Il blitz dei due sconosciuti ha prodotto un fuggi fuggi generale. I giovani aggrediti sono scappati in varie direzioni per evitare di essere colpiti. I due malviventi si sono impossessati della Smart, in quella circostanza rimasta con le chiavi inserite e si sono allontanati in direzione Bari, seguiti da altri aggressori.

La segnalazione al 113 ha allertato una Volante della Questura che ha rincorso la Nissan fino al centro di Bari, e da quel momento si sono perse le tracce dei due malviventi. Poco dopo la vettura è stata ritrovata abbandonata in Via Eraclide. Aveva entrambi i finestrini del lato sinistro aperti, così come le portiere; inoltre la chiave di accensione era ancora inserita nel quadro ed il cofano motore era caldo.

I poliziotti dopo aver preso la targa, sono risaliti all'intestatario, C.P., 20 anni, con vari precedenti per reati contro il patrimonio. Interpellato dagli agenti, ha detto di aver passato parte della nottata in compagnia di amici ad una festa a Cala Fetente, per fare rientro a casa verso le 3.30.

Poi, dopo alcune reticenze, ha riferito di aver parcheggiato il veicolo sotto casa e successivamente di non sapere dove si trovasse, aggiungendo comunque che lo aveva prestato ad un non meglio precisato amico. Il ragazzo è ora indagato in stato di libertà per tentato omicidio e rapina aggravata in concorso con altre persone che la Squadra Mobile sta cercando di identificare.

Commenti 

 
#1 scandalizzata 2010-09-09 22:02
roba da pazzi...
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI