Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

MASSERIA ELEFANTE: IMPUTATI ASSOLTI CON FORMULA PIENA

tribunale

Si è conclusa in questi giorni la vicenda legale che aveva portato al sequestro di “Masseria Elefante”, resort nato come ampliamento del complesso turistico “Antica Masseria”, ubicato sulla Turi-Putignano.

Tutto inizia nel 2001 quando Rosa Tateo, la proprietaria, presenta il progetto dei 18 mini appartamenti, facendo istanza di accesso alla “procedura semplificata”. Il Comune di Conversano accoglie la richiesta, convoca la conferenza dei servizi e – dopo due anni di burocrazia – rilascia, nel dicembre 2003, il permesso a costruire, nonché le autorizzazioni alle tre successive varianti.  

Nel febbraio del 2007, dopo l’ultima variante del 2006, scatta il sequestro prima dell’area adibita a parcheggio, poi di tutto il complesso. Il reato contestato è alterazione dell’assetto paesaggistico consequenziale ad una presunta lottizzazione abusiva.

L’impianto accusatorio regge in primo grado, tanto che il sequestro è ratificato in confisca e gli imputati vengono condannati ad otto mesi d’arresto e ad un’ammenda di 35mila euro ciascuno. Pochi giorni fa la sentenza d’appello ha ribaltato tutto: “il fatto non sussiste” e dunque assoluzione con formula piena per tutti gli imputati.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI