Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

PERICOLO CROLLI AL CIMITERO COMUNALE

cimitero-main

Muri pericolanti e crepe disseminate qua e là. È quanto salta agli occhi se ci si addentra nel nostro cimitero comunale, che in questo periodo dell’anno è particolarmente frequentato.

Tra cappelle e campi, nella parte perimetrale del cimitero, si ergono strutture contenenti loculi e ossari dei defunti del nostro paese. Si accedere ai piani superiori mediante scale e corridoi che percorrono per tutta la lunghezza tali costruzioni. Soffermandosi però su di essi, ci si accorge che, in alcune parti della base che regge la ringhiera e tutta la passerella, il cemento armato è venuto a mancare generando vistose spaccature e crepe.

Questo, probabilmente, è stato causato dagli agenti atmosferici che con il tempo hanno provocato il rigonfiamento delle parti in ferro che costituiscono la struttura portante dei corridoi, e che di volta in volta hanno spaccato la parte cementata.

Ciò ovviamente va a discapito soprattutto dei cittadini che, a causa di una inadeguata manutenzione del posto,  ricevono una sicurezza insufficiente, andando così incontro ad incidenti che potrebbero ledere la loro incolumità.

Se a questo poi aggiungiamo la conseguenza del deturpamento del cimitero nel suo complesso, al quale facilmente può essere associato l’attributo di “disagevole”, vediamo allora che la necessità di interventi appositi a ripristinare l’integrità del luogo appare urgente.

 

Commenti 

 
#3 Gladiator 2010-11-07 23:49
Segnala all'amministratore
 
 
#2 la seppia 2010-11-06 20:02
se aprissimo un distributore di benzina al centro del cimitero, con un progetto come al solito "velocissimo" presentato dal neo assessore, con il patto che, anzichè sponsorizzare l'estate, facessero lavori di restauro? Proviamo a chiedere se c'è qualcuno che vuole farlo.
Segnala all'amministratore
 
 
#1 darfour 2010-11-06 19:58
articolo che apparirà sulla gazzetta del mezzogiorno:
CROLLA MEZZO CIMITERO. Non si lamentano morti.
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI