Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

CONVERSANO: MALTRATTA CONVIVENTE E FIGLI, ARRESTATO

carabinieri_arresti_manette_1_410_x_200

A Conversano, un altro episodio di violenza in famiglia. Minacce anche ai carabinieri.


Era sbronzo, ingiuria e minaccia di morte la sua convivente e le due figlie minorenni di quest’ultima. Poi minaccia con un coltello a serramanico anche i carabinieri intervenuti in loro aiuto. È accaduto nella tarda serata di ieri a Conversano, dove i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto un 46enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e porto illegale di arma bianca.

I militari, allertati da una segnalazione telefonica giunta al 112, si sono recati presso l’abitazione indicata. Davanti alla stessa, per strada, gli operanti hanno trovato una donna e due bambine in preda ad una crisi di pianto, nonché il 46enne, visibilmente ubriaco, che urlava ingiurie di ogni tipo e minacce di morte nei loro confronti, nonostante la presenza dei ragazzi. Poi, munitosi di un grosso coltello a serramanico, non ha esitato a minacciare di morte anche i carabinieri, che dopo essere riusciti a disarmarlo, lo hanno bloccato e condotto in caserma.

Nel prosieguo delle indagini si è appreso che simili comportamenti si ripetevano ormai da diverso tempo.

Tratto in arresto, l’uomo è stato associato presso la casa circondariale di Bari. Il coltello sotto a sequestro.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI