Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

Contrada Martucci, un operaio denuncia smaltimento di rifiuti pericolosi

discarica-1

Domenico Lestingi, storico dipendente della Lombardi Ecologia è stato arrestato dai Carabinieri della locale Stazione di Conversano con l'accusa di furto, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale.

Lestingi - già salito agli onori della cronaca per essersi arrampicato su una torre-faro del terzo lotto, minacciando di togliersi la vita - ha sottratto un escavatore della ditta ed ha iniziato a scavare in un fondo a circa un chilometro dalla discarica.

L'intenzione era dimostrare uno smaltimento abusivo di rifiuti pericolosi, una prassi che non riguarderebbe solo quell'appezzamento ma interesserebbe altri lotti limitrofi.

Appena notati i militari, Lestingi si è dato alla fuga abbattendo un cancello e cercando di dileguarsi attraverso le strade interpoderali. Per non essere raggiunto, inoltre, l'uomo ha posizionato al centro della carreggiata alcuni grossi massi, 'prelevati con ausilio del mezzo meccanico da un muretto'.

Il tentativo è stato vano: un'altra pattuglia dei Carabinieri interveniva dall'opposta direzione, bloccava il cingolato e arrestava Lestingi che, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è ora sottoposto ai domiciliari.

* foto di repertorio

Commenti 

 
#5 Solidarietà 2012-03-30 15:00
@ falchi&colombe
Creiamo una pagina facebook di solidarietà.
Questa vicenda dovrebbe essere messa in risalto anche a livello nazionale. Non riguarda solo i comuni di Conversano e Mola. Riguarda tutti i comuni dell'ATO, perché di micro-discariche ce ne sono un po' ovunque, e riguarda lo Stato, perché il coraggio può essere di esempio per gli abitanti di tutte le regioni dove la gestione dei rifiuti è in mano alla criminalità.
Segnala all'amministratore
 
 
#4 daniele pasquale 2012-03-30 13:52
Tutti sanno e tutti sapevano ... Niente strumentalizzazioni ma indagini ad ampio raggio. Troppe commistioni ...
Segnala all'amministratore
 
 
#3 Giobbe 2012-03-30 11:08
La notizia pare aver folgorato il paese. Gli amministratori di maggioranza tacciono, mentre gli altri fanno a gara per proporre le più disparate soluzioni: ARPA,NOE,CAROTAGGI,INDAGINI DI VARIO TIPO. Agli amministratori in carica dico che non devono sentirsi colpevoli più di quelli che li hanno preceduti, ne tanto meno chi è all'opposizione può strumentalizzare la faccenda come chi ne viene a conoscenza per la prima volta.
E' comunque vero che controlli seri non ne sono mai stati fatti, ne sollecitati, da parte di chi ha e ha avuto il dovere di tutelare la salute pubblica. Omertà, paure e connivenze possono esserne stati i motivi; che tutti facciano solo autocritica e non sparino su altri dichiarandosi estranei. Un bagno non proprio a norma, in un pubblico esercizio, spesso, ha destato più interesse.. pardon "preoccupazione" di una discarica. Intelligenti pauca.
Segnala all'amministratore
 
 
#2 il moralizzatore 2012-03-29 15:50
adesso tutti fanno finta di non sapere questo letamaio e risaputo da oltre vent'anni e come la me**da appena seccha non puzza più come la giri dall'altra parte ricomincia a puzzare.
Segnala all'amministratore
 
 
#1 falchi&colombe 2012-03-29 07:23
Che ne dite cittadini di Conversano e Mola, portiamo a Lestingi solidarietà per il coraggio dimostrato? Ha sbagliato certamente a forzare la mano ma già nei giorni scorsi il buon Domenico aveva segnalato i fatti che oggi ha dovuto dimostrare. Nel frattempo chi non ha fatto nulla che fà se ne compiace???? Siamo preoccupati che ancora una volta la forza del Vil denara prevarrà e poi cittadini ... non lamentatevi dei malanni e del malaffare!!!!
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI