Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

RISTORATORE EVASORE PIZZICATO DALLA GDF

guardiadifinanza

32 lavoratori assunti in nero, imposte evase per 1,5 milioni di euro. È il ruolino di marcia di un ristorante conversanese, i cui titolari sono stati denunciati all’Agenzia dell’Entrate. L’indagine di accertamento dell’evasione fiscale è stata condotta dalla Compagnia di Monopoli della Guardia di Finanza, agli ordini del comandante, capitano Christian Ciro Rutigliano. I dati riguardano un periodo dal 2006 al 2008 a proposito dei mancati versamenti al fisco, mentre l’uso senza assunzione né copertura di dipendenti a vario titolo è stato accertato nel 2007 e nel 2008.

I militari hanno accertato, grazie ai dati incrociati, che l’evasione si configurava come “paratotale” e hanno rinvenuto un’agenda che ha incastrato i titolari, contenente i riferimenti dei lavoratori impiegati senza garanzie. Le somme non versate all’Agenzia delle Entrate verranno recuperate a tassazione; i titolari dovranno versare anche le indennità previdenziali non precedentemente corrisposte ai 32 inservienti.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI