Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Regione, ATO e Comune a lavoro per scongiurare l'emergenza rifiuti

discarica-soccorso2

Aggiornamento ore 17.00

Questa mattina i consiglieri Bonasora, Coppola, Corona, D'Alessandro, Gentile, Rotunno e Salzo hanno presentato un ordine del giorno in cui «chiedono con estrema urgenza la convocazione di un Consiglio Comunale sull'argomento e, nel contempo, chiedono l'immediata convocazione della II Commissione Consiliare in maniera congiunta con la corrispondente commissione consiliare del Comune di Mola di Bari al fine di addivenire ad ogni tipo di soluzione per risarcire il territorio di Conversano e Mola di Bari di ogni abuso ambientale perpretrato negli anni».

 

Nel primo pomeriggio, la sala stampa della Giunta regionale ha diramato un  comunicato (che riportiamo di seguito) in cui l'Assessore Nicastro conferma che non vi sarà nessuna emergenza rifiuti ed  auspica che il conferimento in altra sede possa essere limitato a qualche giorno.

«Il provvedimento di sequestro disposto dalla magistratura sulla discarica di Conversano ha come finalità quella di accertare eventuali prove di possibili reati: il ruolo della Regione Puglia in questo momento è quello di individuare un percorso alternativo, sul piano amministrativo, per il conferimento dei rifiuti dell'ex Ato BA5 al fine di scongiurare criticità. Non vi sono emergenze e non ce ne saranno in virtù di un principio di solidarietà che la Puglia ha sempre rispettato. Così come nel passato la discarica di Conversano ha accolto i rifiuti di altri territori che erano in difficoltà, oggi accadrà il contrario in uno spirito di piena collaborazione».

Così l'Assessore Lorenzo Nicastro in merito alla vicenda del sequestro della discarica di Contrada Martucci a Conversano. «Stiamo lavorando ad una ordinanza che permetta il conferimento in altro sito da individuarsi sulla base dei calcoli di volumi e tonnellaggi in queste ore. La Regione Puglia, – conclude Nicastro – lo dico a chi giustamente ha ritenuto di segnalarci la vicenda per ovvie ragioni di sensibilità istituzionale, è vigile sulle tematiche e pronta ad operare nell'ambito delle proprie competenze. Auspichiamo che i tempi di accertamento da parte delle autorità inquirenti siano quanto più brevi possibili al fine di ottenere un dissequestro, o in alternativa una facoltà d'uso, dell'impianto in modo da limitare a qualche giorno il conferimento dei rifiuti in altra sede».


______________________

 

Aggiornamento ore 12.20

Si è da poco concluso il tavolo tecnico in Regione. Dalle prime informazioni raccolte, in giornata verrà emanata un'ordinanza che disciplinerà, per i prossimi dieci giorni, lo smaltimento dei rifiuti del nostro bacino in altre discariche.

 

______________________

 

Si potrebbe profilare una giornata di disagio per i ventuno comuni dell'ex ATO Bari 5 all'indomani del sequestro probatorio della discarica di servizio e soccorso dell'impianto di c.da Martucci.

Come ci ha spiegato il sindaco Giuseppe Lovascio, raggiunto telefonicamente pochi minuti fa, al momento è in corso un tavolo tecnico tra l'assessore regionale alla qualità dell'ambiente, Lorenzo Nicastro, e i suoi collaboratori.

"Intorno alle 10, incontrerò l'Assessore Nicastro − prosegue il primo cittadino − per comprendere, anche in qualità di presidente della struttura commissariale dell'ex Ato Bari 5, quale soluzione sia praticabile al fine di scongiurare l'emergenza rifiuti".

"Difatti − chiosa Lovascio − l'avv. Colapinto (direttore generale della struttura commisariale del nostro ATO) mi ha informato che, stando alle informazioni ricevute dai gestori dell'impianto, le celle di biostabilizzazione sono quasi colme, dunque non tutti i comuni potranno conferire i rifiuti raccolti questa mattina".

Commenti 

 
#2 peppinuzzo 2012-10-15 19:17
e le vecchie amministrazioni cosa hanno fatto x scongiurare lo schifo che e' venuto fuori? ma alcuni oppositori non erano alla tavolata della famosa spigola? diamo a cesare quello che e' di cesare, lo schifo viene dal passato ora stanno verificando solo se la discarica di soccorso e' stata costruita a norma...
Segnala all'amministratore
 
 
#1 falchi & colombe 2012-10-15 15:09
E l'assessore all'ambiente del comune di conversano, nonchè sindaco della città e presidente dell'ex ATO BA-5 dove è stato fino a ieri? sono mesi che questa vicenda andava avanti e .... nessuno si è preoccupato di nulla oppure gli interessi erano altri - se mal non ricordiamo le opposizioni avevano fatto diversi atti, avevano richiamato più volte l'attenzione sul problema rifiuti e discarica ma nulla si è mosso. ora la discarica si ferma e tanto per cambiare nulla viene detto o fatto in favore della città - venite a chiedere l'aumento della TARSU o ancora più altri soldi per l'aumento delle spese di smaltimento - i cittadini aspettano
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI