Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

INCASTRATI DAL PASSAGGIO A LIVELLO

berretto-carabinieri
La loro fuga, dopo aver tentato il furto di una Lancia Y, è terminata davanti alle sbarre di un passaggio a livello, trovate sfortunatamente abbassate al loro transito e per questo sono finiti dietro le sbarre… del carcere. E’ successo nella tarda mattinata di venerdì a Locorotondo, dove i Carabinieri della locale Stazione ed i colleghi del vicino comune di Alberobello, hanno arrestato il cittadino albanese incensurato A.D., 28enne e O.M., 36enne, già noto alle Forze dell’Ordine, entrambi di Conversano, con l’accusa di tentato furto aggravato e possesso di arma bianca e arnesi da scasso.

Una telefonata giunta sul 112, ha attivato i Carabinieri dei due comuni, poiché una pattuglia di un istituto di vigilanza privata stava inseguendo due persone, a bordo di una Bmw, sorprese poco prima nel tentativo di asportare un’auto.

I fuggitivi, infatti, beccati in una via di Alberobello, si sono dati alla fuga proseguendo per Locorotondo. Giunti alle porte di quest’ultimo centro , hanno imboccato una strada secondaria, nel tentativo di sottrarsi alla cattura. Qui, però, accade l’imprevisto: c’è un passaggio a livello con le sbarre abbassate. Inutile il loro tentativo di innestare la retromarcia, perché sono stati bloccati dai vigilantes ed arrestati dai carabinieri giunti nel frattempo. Sottoposti a perquisizione, i militari hanno rinvenuto, a bordo della loro auto, sotto il sedile del conducente, un coltello a serramanico e un attrezzo artigianale in ferro, notoriamente detto “spadino”, che consente di “aprire” le serrature delle auto.

Gli accertamenti eseguiti sulla Lancia Y hanno permesso di riscontrare il danneggiamento della serratura dello sportello.

Dopo l’arresto, i due sono stati rinchiusi nel carcere del capoluogo barese.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI