Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

PANDA TAMPONA I CC SU VIA MOLA

carabinieri1
L’intensificazione dei servizi straordinari di controllo del territorio, finalizzati ad infrenare il fenomeno dei reati contro il patrimonio, consente di esercitare una maggiore “pressione” sulla delinquenza dedita principalmente ai delitti contro il patrimonio. Proprio durante uno di questi servizi, nelle ultime 48ore, due auto rubate hanno speronato altrettante pattuglie dei Carabinieri. In entrambi i casi, i conducenti, dopo l’impatto sono riusciti tuttavia a darsi alla fuga.

Il primo episodio è accaduto nella notte di mercoledì scorso ad Altamura, dove una Fiat Panda, a fari spenti, giunta in via Molise, ha speronato una “gazzella” del Nucleo Radiomobile della locale Compagnia, in servizio di perlustrazione, sbucando all’improvviso da un incrocio e omettendo di dare la precedenza. Subito dopo l’impatto, il conducente, è sceso repentinamente dal veicolo ed è riuscito a dileguarsi, approfittando del buio. Gli accertamenti eseguiti sul mezzo, hanno consentito di appurare che l’utilitaria era stata poco prima oggetto di furto ai danni di un ignaro cittadino.

I due militari, soccorsi presso il locale ospedale, hanno riportato lesioni giudicate guaribili in una decina di giorni.

Il secondo episodio, invece, si è verificato poco dopo le due di questa notte, a Conversano. Una pattuglia della locale Stazione, in servizio di perlustrazione per le zone campestri, al fine di contrastare i furti e i danneggiamenti ai danni degli agricoltori locali, è stata tamponata lungo la strada provinciale per Mola di Bari da una Fiat Panda, giunta a fari spenti. Anche in questo caso il conducente, approfittando del buio pesto e del fatto che i membri dell’equipaggio erano rimasti momentaneamente frastornati in seguito all’urto, è riuscito a dileguarsi per le campagne circostanti.

Gli accertamenti eseguiti sul veicolo hanno consentito di acclarare che il mezzo era stato appena rubato ad un ignaro imprenditore di Rutigliano. I carabinieri, ricorsi alle cure mediche, hanno riportato lesioni giudicate guaribili in una decina di giorni.

Sono in corso serrate indagini da parte dei nuclei operativi delle Compagnie di Altamura e Monopoli, al fine di addivenire all’identificazione dei responsabili.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI