Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

APPLAUSI PER “IL TEMPO DELLE CATTEDRALI”

musical-di-leo

Torre Dodecagonale: un palco e un gruppo di ragazzi che si esibivano. Questo è quello che tutti si aspettavano dal musical “Il tempo delle cattedrali”, portato in scena ieri sera dall’associazione Musicalmente.

L’imponenza del palco ha reso la scena accessibile agli occhi di tutti, che di certo non avrebbero mai immaginato di assistere ad un musical degno di Broadway, con tanto di immagini arabescate proiettate sul Castello.

Una bellissima storia narrata da attori eccezionali, a suon di musica. E che musica! L’arrangiamento e l’acustica perfetta hanno reso ancor più entusiasmante la storia di Quasimodo e della bella Esmeralda, facendo sentire i presenti partecipi. Imponente è stata la scenografia, anche grazie a una vetrata – ricostruita in legno – e a una gabbia metallica in cui, per ordine del malefico Frollo, veniva rinchiusa la povera gitana.

Non ci sono parole per descrivere l’ammirazione che si ha verso il regista, Vito Di Leo, capace di portare questo musical nel nostro piccolo paese, riconfermando così al pubblico la sua bravura e la sua importante presenza scenica e canora.

Commenti 

 
#4 senza peli sulla lingua 2010-07-04 17:51
tolta la forma cosa resta?
Segnala all'amministratore
 
 
#3 LarissaRiquelme 2010-07-03 04:21
ma anche no
Segnala all'amministratore
 
 
#2 melania 2010-07-02 22:36
è da ammirare, quando qualcuno mette anima e corpo in quello che fa. è da ammirare l'impegno che qualcuno ci mette per far riuscire bene le cose.
Vito di Leo, come altri conversanesi, è riuscito a creare qualcosa di buono, e se qst suo secondo spettacolo è stato un altro successo, xè non dargli tutta la soddisfazione che merita??!!!
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Robespierre 2010-07-02 14:32
Ma sei l'amante di Vito Di Leo che stai sempre ad osannare? bravo sarà bravo, ma tutto sto' talento dov'è? e buffo vedere come si riesce ad essere di parte pur non scrivendo di politica!
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI