Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

LA BUONA NOVELLA: L’ORATORIO DEL CARMINE VA IN SCENA

la-buona-novella

Hanno dai quattordici ai quarantacinque anni gli attori, i cantanti e la ballerina dell’oratorio della chiesa Maria S.S. del Carmine che ieri sera hanno messo in scena lo spettacolo La Buona Novella.

Il titolo si rifà ad un famosissimo album di Fabrizio De Andrè che proprio quest’anno compie quarant’anni. L’idea è quella di cantare, recitare e spiegare gli splendidi testi del più grande cantautore italiano. Una scelta coraggiosa, quella di portare su un palco retrostante una chiesa, un musicista-poeta che si è sempre dichiarato ateo.

Nell’ultimo anno di sacerdozio a Conversano di don Emilio, l’oratorio della sua parrocchia lo ha voluto ringraziare in modo speciale. Tra parti cantate, parti ballate e parti recitate il mito di De Andrè, che ormai affascina i ragazzi di ogni generazione, ha ripreso vita in una magica atmosfera. La giovanissima ballerina Maria Cristina Iaia ha preparato e interpretato quattro balletti, mentre i musicisti Piero D’Attoma, Silvio Zupa, Giacomo Meoli, Antonio Latela e Piergiorgio Coletta hanno riarrangiato e suonato dal vivo. Gli attori, invece, Valentina Totaro, Noemi Roscino, Antonella Lovecchio, Piergirolamo Potenza, Vito Locafaro hanno parafrasato i versi di De Andrè, sottolineandone la bellezza. Il coro di Tonio Totaro, Ritanna Bellantuono, Maria Teresa Lenoci e Piergiorgio Coletta ha dato voce durante la rappresentazione.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI