Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

ANTEPRIMA PROGRAMMA "FESTA SAN ROCCO IN CONTEA"

san-rocco-2010

Vi presentiamo in anteprima il programma della “Festa di San Rocco in Contea” organizzato dall’associazione culturale “I Collegia”.


 

Eventi

Protagonisti della città antica, riti e tradizioni, musica, giocoleria, danze, rappresentazioni sacre e profane, quadri cavallereschi e poetare, nel racconto storico, a Conversano, tra Medioevo, Rinascimento e Barocco.

Ricercare a Corte

Con le modalità di un antico Festivalem, presenta la storia, le arti e gli artisti, nella varietà dei linguaggi espressivi e utilizza gli strumenti ludici per sottolineare i cambiamenti epocali attraverso gli stili, dall’arte bellica alla musica, dalla coreutica alla poetica…

Simulazione di combattimenti singoli e di gruppo, saluti d’arme e combattimenti in arme, costumi dei secoli XII e XIII all’interno degli accampamenti, costumi e protagonisti del Rinascimento e del Barocco di città, nelle scene intorno al castello comitale, sono semplici spunti per un’occasione di conoscenza e di scambio di esperienze.

Una tavola rotonda tra ideatori, protagonisti dell’allestimento 2010 e pubblico, spiega, in “Ricercare a Corte approfondimenti”, la concertazione di contenuti, forme e modalità operative dell’edizione 2010. Un ulteriore veicolo di promozione territoriale, per chiarire i particolari delle vicende e dei personaggi portati in scena, ma soprattutto per diffondere, rivalutare la storia e per ricordare la matrice di ricerca devozionale di “Festa di san Rocco in Contea”, nel giorno della Santa Messa, celebrata per i figuranti nella chiesa dei Paolotti.

Antica.

È uno degli strumenti operativi di “Ricercare a Corte”. Nella sintesi delle discipline rievocative, gli allestimenti del borgo antico attingono ad esperienze desuete, spesso in netto contrasto con la rapidità delle tecniche moderne. Pietanze e mestieri, arnesi ed oggetti, strumenti del diletto, movenze, camminamenti e musiche nei luoghi della tradizione. Un omaggio alla varietà delle abilità e delle arti storiche, negli ambienti della cultura medievale, ma anche un itinerario tra le architetture, gli usi e i costumi, nelle visite guidate e nelle rappresentazioni rinascimentali e barocche.

 

Programma

14 AGOSTO

Ore 19.30 S. MESSA – CHIESA DEI PAOLOTTI

Ore 21.00 RICERCARE A CORTE approfondimenti – 2° PIANO DEL CASTELLO

  

15 AGOSTO – Chominciamento  

Con la consegna delle chiavi della città nelle mani delle autorità civili, “Festa di san Rocco in Contea” apre i battenti della storia, per intraprendere l’affascinante, curioso viaggio nella tradizione. Nobili cavalieri e madonne elette, potenti religiosi ed umilissimi popolani sono nuovamente protagonisti degli eventi.

Ore 21.30 RADUNO DELLE CORTI – PORTA CASTELLO

Ore 22.00 CORTEO D’APERTURA – PIAZZA CASTELLO

Ore 22.30 CERIMONIA INAUGURALE – TORRE DODECAGONALE

Ore 22.30 DANZE STORICHE – TORRE DODECAGONALE

 

16 AGOSTO –  Festa di San Rocco

Nel giorno dedicato a San Rocco, il Corteo Storico, a cornice ed enfasi della tradizionale  processione, è l’omaggio della storia al Santo, racconto di una devozione antica, nell’avvicendarsi degli stili e dei costumi.

La V edizione del Corteo è costantemente ispirata alle suppliche al Santo Pellegrino, per  celebrarne l’importanza, in una terra più volte devastata dalla peste.  Una Sacra Rappresentazione itinerante, all’interno del Corteo e al seguito della processione, è affidata ai devoti figuranti, testimoni, nel presente, della fede, tradizionale e sincera del passato.  La festa è una importante, radicata occasione per scongiurare la protezione di San Rocco sulla città.

Ore 19.30 ANNUNCIO ITINERANTE – BORGO ANTICO

Ore 20.00 ANNUCIO ARALDICO – PIAZZA CASTELLO

Ore 20.30 PROCESSIONE E CORTEO STORICO – LARGO SAN ROCCO

Ore 23.00 OMAGGIO A SAN ROCCO – PIAZZA CASTELLO

Ore 23.30 FUOCHI PIROTECNICI – SC. ELEM.VIA GUGLIELMI

Ore 24.00 LA NOTTE DE LA CONTEA – BORGO ANTICO

  

17 AGOSTO –  Storie di Conti e di Badesse

E’ un appuntamento in continua evoluzione. Nella straordinaria varietà di avvenimenti e personaggi della storia di Conversano, i quadri scenici, ogni anno diversi, sono occasione di ricerca e riflessione culturale, di critica e di confronto, nella splendida cornice delle architetture del borgo antico.

  • Il racconto storico dell’edizione 2010 attinge a diversi periodi, compresi tra XIII e XVII:
  • Il Medioevo, al tempo di Maria D’Angiò, quarta Badessa del Monastero di San Benedetto;
  • Il Rinascimento, con il processo alle masciare e il dilagare della peste, negli anni compresi tra il 1528 e il 1530;
  • Il Barocco, che vide prima le vicende di Terrarossa, poi quelle dell’indomito Conte di Conversano, Giulio Antonio II Acquaviva D’aragona, protagonista, con il Vescovo Brancaccio, di una storica diatriba, che, nell’immaginario popolare, fu causa del terribile contagio del 1690.

Ore 20.30 ANNUNCIO ITINERANTE – BORGO ANTICO

Ore 21.30 OMAGGIO ALLA BADESSA e SALUTO D’ARMI – LARGO CONCILIAZIONE

Ore 22.00 “LA BADESSA DEL PRESAGIO”  – SAN BENEDETTO

Ore 22.30 “PROCESSO ALLE MASCIARE” – ANFITEATRO BELVEDERE

Ore 23.00 “LE MALEDIZIONI” – VILLA BELVEDERE

Ore 23.20 “LE DONNE DI TERRAROSSA” – VILLA BELVEDERE

Ore 23.30 “LA PESTE CHE VENNE DAL MARE” – LARGO TORRE DODECAGONALE

Ore 23.45 “PROLOGO DI UN AMORE” – VILLA BELVEDERE

Ore 24.00 “DANZE DI CORTE” LARGO – TORRE DODECAGONALE

 

18 AGOSTO – Giochi de la Contea

Un divertimento semplice conclude la festa, per eleggere le contrade vincitrici delle gare, tra la gioia dei fanciulli e il plauso delle corti. Dal rigore dei ricercati sincronismi degli atleti – sbandieratori alla libertà della competizione tra ragazzi, le gare sono un’ulteriore, festosa occasione per giocare con la storia: “Cavallucci e bambole”; “Nelle fauci del giullare”; “La sorte a dadi”; “La giostra dei sacchi”; “La fune che cammina”; “Messer foco nella gola”; “La giostra delle insegne”; “Tra le bocche di fuoco”.

Ore 20.30 ANNUNCIO ITINERANTE – BORGO ANTICO

Ore 20.40 SALUTO D’ARMI – LARGO SAN ROCCO

Ore 21.00 INGRESSO DELLE CORTI – PORTA CASTELLO

Ore 21.30 FESTINO A CORTE – CORTE DEL CASTELLO COMITALE

Ore 22.00 CORTEO IN USCITA – PORTA CASTELLO

Ore 22.30 GIOCHI DE LA CONTEA – ANFITEATRO BELVEDERE

Ore 24.00 LA NOTTE DE LA CONTEA – BORGO ANTICO

Commenti 

 
#8 Ginkgo Biloba 2010-07-29 21:43
Zanzun, riuscirai a fare meglio di Fatur?
www.youtube.com/watch?v=pEML8GWNdUA
Segnala all'amministratore
 
 
#7 zanzun 2010-07-29 14:16
il mio progetto nn riferisce alla manifestazione di san rocco e per inciso io nn becco una lira di quelle millantate fino ad ora , ma sicuramente sentirai parlare di me a tempo debito !!!!
Segnala all'amministratore
 
 
#6 La_rive_gauche 2010-07-28 22:37
Come risponderà la gente? E come vuoi che risponda la gente il 16, 17 e 18 agosto? Parli in prima persona: "sto preparando"; "a me serve". Bravissimo, speriamo solo che non sprechi altri 20.000,00 Euro (almeno quelli che al Comune dicono di averti dato l'anno scorso) per la "filologicità" del minestrone surgelato e scaduto!
Segnala all'amministratore
 
 
#5 zanzun 2010-07-28 19:16
eppure vedremo come rispondera conversano a delle iniziative che sto preparando poi vedremo , la ricostruzione storica non è uno spettacolo teatrale non possono farla i registi, si rischia la nn filologicità , quindi ognuno faccia il suo , a me serve solo la partecipazione della gente !!!!!!
Segnala all'amministratore
 
 
#4 Alberto 2010-07-28 13:49
Coltivare il giardino dei consensi è sempre stato un preciso interesse delle amministrazioni comunali. Perdono terreno, e la faccia, sui veri problemi che affliggono la comunità e trovano la maniera per farceli ingoiare con le cose effimere!
Segnala all'amministratore
 
 
#3 ... 2010-07-27 21:33
meglio utilizzare questi soldi per stampare un libro, fatto come si deve!, DELLA STORIA DI CONVERSANO.
riproporre per un giorno un mezzo corteo, dove oltretutto si prendono figuranti da fuori paesi, è una cosa che nn si può neanche vedere.
invece di fare figure come qll già fatte nei mesi scorsi, non sarebbe meglio creare qualcosa di concreto per la città.
è vero che la sfilata di san rocco è ormai consuetudine, ma forse la dovrebbe prendere in mano gente competente come un note regista conversanese, dato che la sua "passione" è stata all'altezza sia della città che dei soldi spesi!
Segnala all'amministratore
 
 
#2 tea 2010-07-27 14:13
al signor Cosimo meglio questo che niente penso che la storia di un paese che viene rivissuta è sempre meglio di una valanga di manifestazioni senza senso
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Cosimo 2010-07-27 13:17
Quanti soldi sprecati
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI