Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

PRESENTATA LA II EDIZIONE DE "LA SAGRA DELLO SPUMONE"

Spumone

Dopo più di sei anni, a Conversano ritorna la “Sagra dello Spumone” che – per l’appunto – festeggia la sua II Edizione.

L’evento – che si svolgerà sabato 9 e domenica 10 ottobre – è stato spiegato alla stampa ieri mattina in Sala Giunta, alla presenza del Sindaco Avv. Lovascio, dell’Assessore alle Attività Produttive Avv. Alfarano e al Direttore artistico dell’Ass. Culturale “Studio 5” Donato Pace.

spumone-immagine“Questa manifestazione – introduce il Sindaco – è in linea con l’iniziativa della Denominazione comunale della “bomba conversanese”, ideata da questa amministrazione, e persegue parallelamente la promozione dei prodotti locali e la destagionalizzazione dell’offerta turistico-culturale, che deve saper guardare oltre il periodo estivo”. “Tra l’altro – conclude il primo cittadino – “La sagra dello Spumone”, unita all’arte e alla storia conversanese, va ad abbracciare il settore enogastronomico che, finora, le nostre iniziative non hanno coperto appieno”.

L’assessore Alfarano, invece, insiste sul “connubio vincente tra la tradizione e la politica del Kilometro 0”, rivolgendo un appello ai giovani volenterosi, affinché “comprendano che con le tradizioni locali si può guadagnare. Esiste la concreta chance di commercializzare il prodotto locale, realizzando un ottimo indotto per l’intera comunità”. Per questa ragione, a breve, verranno convocati tutti i ristoratori locali, proponendo loro di far entrare lo spumone nei propri menu.

Donato Pace, infine, rimarca la sinergia creata tra arte, musica e tradizione gastronomica – linea di confine su cui “Studio 5” è sempre più operativa. Più di 40 artisti accompagneranno questo “itinerario del gusto” inserendosi in pregevoli manifestazioni artistiche: la V Edizione delle “Porte del Mediterraneo”, la II Edizione delle “Colonne d’Artista” e la III Edizione dei “Drappi Colorati”.

“La degustazione dello spumone – spiega Pace – sarà allietata da interventi musicali di alcuni artisti provenienti dal Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli, dai versi in vernacolo dell’ottima Anna Sciaccovelli e dalle estemporanee di alcuni tra i più noti artisti del panorama nazionale, tra cui spiccano Augusto Ambrosone (Avellino) con le sue decorazioni a freddo su ceramica, Cesare Cassone (Bari), Francesco Ferlisi (Roma) e Mario Rosati (Ostia)”.

Commenti 

 
#15 Spum1 2010-10-10 12:49
Gianvito è l'ufficio stampa del comune vero?
vi siete ridotti a copiare Noci e manco vi riesce :P
non se la sta filando nessuno sta sagretta da sfigati

Comunque non credo che il comune ci abbia speso tanto...
non ha sottratto fondi alla soluzione del problema della fame nel mondo;
al più ha messo le facce da allegroni dei consiglieri più rappresentativi
(della crisi in cui versa la maggioranza)
Segnala all'amministratore
 
 
#14 tea 2010-10-10 12:10
la crisi tommi c'è l'hai in testa non dire fregnacce non è una sagra di paese
a rovinare i già precari equilibri sono ben altri le cose che rovinano l'economia
tea
Segnala all'amministratore
 
 
#13 tommyleee 2010-10-10 08:55
cittadino e meglio che vai sul lago insieme alle papere...cercano un pappagallo...t....d..c...
Segnala all'amministratore
 
 
#12 un cittadino 2010-10-10 03:06
x tommyleee: abbiamo bisogno di gente come te. La prossima tornata elettorale, metti la tua faccia su un volantino e tutta la città, vedrai ti voterà. Ti faremo sindaco o assessore delle cimedirapa- Auguri.
Segnala all'amministratore
 
 
#11 tommyleee 2010-10-09 19:21
poteva patrocinare qualcosa di utile....sig. si e no...si vede che anche tu stai nel pallone..............anzi con lo spumone golosone..
Segnala all'amministratore
 
 
#10 Gianvito F 2010-10-09 18:48
Un'ottima iniziativa. Le tradizioni enogastronomiche sono scarsamente valorizzate e penso anch'io che possano essere un'ottima fonte di guadagno per i giovani, se interpretata con intelligenza e creatività. Va reinventata assolutamente la concezione di sagra: non più mercato rionale trasportato in prima serata, ma un evento con tutti i connotati culturali e che abbracci più arti, in maniera non grossolana e provinciale, ma con un approccio moderno e più professionale. Curata, insomma.

Come al solito, i soloni del nostro bellissimo paese, devono sempre rompere i cabbasisi sennò non sono contenti, credendo che i soldi investiti per questa manifestazioni siano centinaia di migliaia di euro tolti alla realizzazione di una piscina o chissà cos'altro. Sveglia! Il mondo è là fuori!

Poi, sulle questioni formali, tipo che la sagra è organizzata da un'Associazione e sponsorizzata dal Comune, non mi dilungo, perché la ridicolaggine di chi critica senza nemmeno saper guardare una locandina o leggere un articolo è talmente elevata che spiega da sé la questione.
Segnala all'amministratore
 
 
#9 ni no ni no ni no ni no 2010-10-09 01:27
non capite nulla l'iniziativa è di una associazione, e il comune l'ha solo patrocinata... ah politicanti a 4 soldi che credeno di influenzare l'opinione pubblica con questi commentini firmati con nomignoli, firmati....
Segnala all'amministratore
 
 
#8 tommyleee 2010-10-08 23:24
vedete siamo tutti d'accordo...e' un segno di come questo paese e male governato...che tristezza.............
Segnala all'amministratore
 
 
#7 innerten 2010-10-08 20:38
Anche la seconda edizione viene organizzata in un periodo climatico poco felice per la vendita, esttamente come la prima edizione di quattro anni fa. Darei il premio "Pane e volpe" per l'ingegno e la novità.
Segnala all'amministratore
 
 
#6 senzapelisullalingua 2010-10-08 19:26
siamo alla frutta, anzi no allo spumone.
che tristezza infinita.
Segnala all'amministratore
 
 
#5 ... 2010-10-08 19:19
ma non si potevano reinvetsire i soldi nella segnaletica stradale?!? le striscie pedonali sono sparite!!!
Segnala all'amministratore
 
 
#4 roberto II° 2010-10-08 18:52
caro assessore, finalmente una lodevole iniziativa. anche perchè lo spumone, tipico della nostra terra, ha origini lontane, che con l'arte e la storia di conversano, le chiese e i palazzi storici (dove lo spumone se lo mangiavano, sic!), ben si sposa con gli artisti internazionali ed il lavoro giovanile.
Segnala all'amministratore
 
 
#3 tommyleee 2010-10-08 17:18
io non capisco come in questo momento di crisi e di bestie feroci..si parli di spumone...cari politici siete caduti in basso...mai piu' un voto a questa gente...perche non tentate di costruire una piscina comunale...che farebbe contenti parecchi bambini e darebbe lavoro a persone in difficolta' economiche...sai quanta gente oggi non ha un tozzo di pane oggi..e voi pensate allo spumone....vergognatevi.....vergognatevi......
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Studio54 2010-10-08 11:01
ammazza che notiziona;
che evento imperdibile degno di questa città !
Segnala all'amministratore
 
 
#1 tommyleee 2010-10-08 10:04
ma non hannp altro che fare questi personaggi....ci sono cose piu' importanti in un paese che va a rotoli..............
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI