Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

STAGIONE DI PROSA: "IL TEATRO E’ DAPPERTUTTO"

foto-conferenza-stampa1

È questo il motto della stagione teatrale 2010/2011, promossa dal Teatro Pubblico Pugliese, che ha dato un contributo notevole alla realizzazione e organizzazione della stagione di prosa del comune di Conversano. L’assessore alla cultura, Pasquale Sibilia, ha presentato quest’oggi la programmazione degli spettacoli teatrali che allieteranno l’inverno conversanese.

L’idea è quella di coinvolgere tutte le fasce d’età, non solo attraverso spettacoli adatti a ciascuno, ma anche attraverso sconti e agevolazioni. La vera novità di quest’anno, proprio per i ragazzi, sono i laboratori: “La scena dei ragazzi”, infatti, oltre a sei spettacoli studiati appositamente per le scuole, prevede in accordo con alcune associazioni culturali conversanesi, la realizzazione di uno spettacolo fatto dagli alunni delle nostre scuole.

Per gli adulti e non solo, in programma cinque spettacoli cui si aggiungono tre fuori programma realizzati da altrettante compagnie locali. Il teatro, dunque, come progetto che segue tutte le età e che non inizia solo una volta aperto il sipario, ma molto prima. Come per la stagione passata ogni spettacolo sarà preceduto dall’incontro con gli attori nel foyer. Coinvolti entrambi i teatri della città, Cinema Teatro Norba e Casa delle Arti.

Si inizia il 10 dicembre con Tutti pazzi per l’italiano”, con Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo (Toti e Tata per intenderci), l’11 gennaio invece sarà la volta di Raffale Paganini con “Un americano a Parigi”, spettacolo di danza, il 28 gennaio Gianfelice Imparato e Luisa Ranieri metteranno in scena “L’oro di Napoli”, si prosegue l’11 febbraio con Maurizio Micheli e Tullio Solenghi in “Italiani si nasce” ed infine Gianmaria Testa e Giuseppe Battiston in “Il Pitone”, l’11 marzo.

Le compagnie conversanesi, invece, si esibiranno il 20 dicembre con “Monzignore”, il 21 gennaio con “American Blues”, il 18 e 19 marzo con “Pinocchio…il musical”.

I costi degli abbonamenti per gli spettacoli in programma (esclusi gli ultimi tre citati delle compagnie locali) vanno da 75 euro a 50 euro per il ridotto, a 35 per il ridottissimo. Gli abbonamenti ridotti saranno concessi esclusivamente ai ragazzi under venticinque, agli over sessantacinque e ai possessori di IKEA FAMILY CARD, Puglia University Card, AgisCard. Mentre abbonamenti e biglietti ridottissimi saranno concessi esclusivamente ai gruppi scolastici di almeno dieci ragazzi e alle associazioni, sempre a partire da un minimo di dieci persone.

Commenti 

 
#7 danielepasquale5@gmail.com 2010-11-07 01:54
forse perchè non siamo consiglieri comunali o, meglio ancora, assessori?
Segnala all'amministratore
 
 
#6 sabio 2010-11-06 20:24
tutti queste prese di posizione contro gli ammministratori, a parte la satira, se ben fatta, lasciano il tempo che trovano e facciamo come fa il PD con Berlusca. Perchè non proviamo a suggerire e proporre iniziative? perchè non parlare solo di quello che è urgente e come risolverlo?
perdiamo tempo.
Segnala all'amministratore
 
 
#5 senzapelisullalingua 2010-11-06 13:20
secondo la mia modesta opinione preferivo il Sibilia ristoratore che assessore alla kultura.
cmq ci meritiamo anche questo.
Segnala all'amministratore
 
 
#4 F. Quadri 2010-11-06 02:48
Provinciali !
molto meglio la tragedia di un uomo ridicolo da villa San Martino a villa Certosa
c'è pure una paesana tra i comprimari....
Segnala all'amministratore
 
 
#3 Il Terribile 2010-11-05 13:14
Meglio l'operetta di Via Capruzzi con Vendola e la sinitra protagonisti e interpreti principali
Segnala all'amministratore
 
 
#2 darfour 2010-11-04 18:49
specie in piazza xx settembre!
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Social Card 2010-11-04 13:16
W il Teatro Pubblico Pugliese
(e bravo Pasqualino per averne saputo approfittare)

A proposito, si ha diritto ad uno sconto con la Social Card di Tremonti ?
(magari un concittadino evasore totale avrebbe la rara occasione di usarla)
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI