Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

CONCERTO IN RICORDO DI MATTEO FANTASIA. Gallery

orchestra-provinciale

Ieri 27 novembre, la cittadinanza ha potuto assistere, presso il Cine-Teatro Norba, al Concerto dell’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari, organizzato dal Centro studi “Matteo Fantasia” e dall’Associazione culturale “Luigi Sturzo” per rendere omaggio alla figura del prof. Matteo Fantasia.

Prima di iniziare la serata, la prof.ssa Marisa Fantasia, figlia del politico e dotto conversanese, ha ringraziato per la preziosa collaborazione la Provincia di Bari e il Comune di Conversano – rappresentato dal Sindaco Lovascio e dall’Assessore alla Cultura Sibilia – nonché tutti i presenti che hanno voluto condividere il ricordo del proprio padre attraverso una delle sue più grandi passioni, la musica.

La parola è, poi, passata, al Presidente della Provincia di Bari, prof. Francesco Schittulli che si è detto legato a Matteo Fantasia oltre che da un’amicizia personale anche dalla profonda stima per i suoi valori politici e la sua taratura morale. A tal proposito Schittulli ha rivelato: “Fu proprio Fantasia a impuntarsi contro alcuni potenti esponenti della DC dell’epoca e contro alcune fasce dell’Università affinché si investisse nell’allora “Centro tumori” del Policlinico, fermamente convinto della necessità di tutelare i più deboli”. E in chiusa il ringraziamento alla città di Conversano, "per aver partorito uomini di tale portata", con l’invito a trasmettere ai propri figli l’impagabile eredità: “Se prenderanno il meglio di questi uomini, avremo un paese davvero competitivo a livello europeo e soprattutto una generazione futura carica di sani valori”.

Venendo alla musica, il Concerto si è aperto con la “Pavane per orchestra in fa diesis op. 50”, una delle pagine brevi di maggiore intensità del compositore Gabriel Fauré; a seguire “Children’s corner”, suite di brani per l’infanzia composta da Debussy nel 1908. A congedare il nutrito pubblico ci ha pensato il solista Luigi Morleo, docente del Conservatorio barese, che ha eseguito “Four Songs for World’s Childrens”. Quarto lavoro – come scrive Ugo Sbisà – di un progetto che vedrà la realizzazione di dieci composizioni dedicate a tutti i bambini del mondo, e quindi alla speranza nel futuro.

Commenti 

 
#1 SilbiliaDAltavilla 2010-11-28 10:31
Spiace deludere il presidente della Provincia: il meglio che sappiamo esprimere sono i campioni che aveva appresso, ma abbiamo fatto anche peggio col Parlamento
(addà passà a nuttata)

il titolo della composizione finale non c'azzecca, forse intendevate "Four Songs for World’s Childrens”
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI