Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

CERIMONIA DI PREMIAZIONE “PRESEPE IN FAMIGLIA”

premiazione-Presepe-in-Famiglia

Ieri sera alle ore 20.00 all’interno della mostra dei Presepi di Vito Abbruzzi, in via Porta Antica della Città, si è tenuta la cerimonia di premiazione del concorso “Presepe in Famiglia”- prima Edizione, organizzato dalla Pro Loco in collaborazione con l’Amministrazione Comunale.

Tale iniziativa ha mirato alla valorizzazione della tradizione del presepe all’interno delle case dei cittadini e ha avuto come obiettivo quello raccogliere fondi che saranno devoluti alla ristrutturazione dei tetti del Monastero di San Cosma.

Durante queste vacanze natalizie, più di venti Presepi sono stati giudicati da un’apposita Commissione sulla base di determinati parametri che hanno portato poi a stilare una classifica conclusiva e a dichiarare i relativi vincitori.

Per il Presidente della Pro Loco, Ninni Galasso, “E’ stata un sorpresa aver visto così tante opere d’arte all’interno delle case conversanesi”. Infatti a tutti i partecipanti è stato consegnato un attestato di partecipazione e una pergamena storica della città di Conversano.

Secondo Pasquale Sibilia, Assessore alle Politiche Culturali, è stato gratificante e ammirevole vedere come l’artigianato, esemplificato in presepi creati con accurata minuziosità, sia ritornato vincente più che mai anche in una società così modernizzata.

Dopo aver proiettato filmati che hanno ripreso i presepi partecipanti, è stata la volta della premiazione, durante la quale ai vincitori è andata una targa ricordo.

Terzo classificato è stato il presepe “Tante stelle, una sola luce” del sig. Girolamo Di Maggio, il quale è stato premiato dallo stesso Vito Abbruzzi che ha collaborato alla organizzazione del concorso.

Al secondo posto invece, vi è stato un ex equo di punteggio, pertanto sono stati premiati due presepi: quello della sig.ra Anna Maria Coletta, dal titolo “Natività” e realizzato interamente in carta pesta, e quello del sig. Raffaele Pesole intitolato “Paesaggio” e tuttora esposto in Calata Sciasciulli.

Anche per il Primo classificato c’è stato un pari merito; si sono avuti così due vincitori: il “Presepe di Conversano”, costruito dal sig. Valerio dopo un lavoro di quindici anni che ha portato alla realizzazione di un manufatto dalle grandezze di m. 4 x 2. L’altro vincitore invece è stato il presepe realizzato dal sig.  Angelo Lapresentazione  e intitolato “Natività all’ombra del Castello”: un presepe in movimento avente come soggetto il Castello Aragonese di Conversano.

Queste piccole e grandi opere artistiche sono state fotografate e rese disponibili o sulla bacheca all’interno del Chiostro di Santa Chiara, o direttamente sul sito della Pro Loco: http://proloco-conversano.blogspot.com/.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI