Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

CLAUDIA LIUZZI ESPONE ALLA BOCCONI

mostra_liuzzi

C’è una conversanese doc, Claudia Liuzzi, che nei prossimi giorni esporrà le sue opere all’Università “Bocconi” di Milano.

Si forma come attrice a Roma, vince il premio nazionale di teatro “C. Durante”, come migliore attrice, a soli 19 anni, ma è a Milano che realizza una parte dei suoi sogni fatti di teatro, poesia, reading eleganti e arte. Voce ufficiale dei salotti milanesi, lavora a diverse fiction come “Finalmente Soli” con Gerry Scotti e Maria Amelia Monti, “Love Bugs” e “La va o la spacca” con Ezio Greggio.

Sue anche esperienze di doppiaggio e radiofoniche; il suo presente, tuttavia, è con i pennelli. Pittrice innovativa e originale espone a Bergamo, in Svizzera e in Siria progetta gioielli. Sarà Elena Pontiggia a sceglierla per esporre alla Bocconi. La mostra, dal titolo “Mater Materia”, si terrà dal 7 marzo al 21 aprile, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00. Numerose recensioni la descrivono come “abile mescolatrice di colori ed emozioni”.

Tradizione e innovazione sono la sintesi perfetta dei suoi sentimenti contrastanti, e non sempre conciliabili tra restare e partire, andare e tornare…a casa, in Puglia, questa terra che tanto la ispira e di cui tanto sente la mancanza. I materiali sono molteplici, dalla seta alle fibre di vetro, dal catrame ai petali, dagli acrilici alla terra stessa.

Dipingere diventa per Claudia Liuzzi non solo e non semplicemente un mezzo per comunicare, ma l’occasione di un viaggio tra sentimenti e dolore, tra sorrisi e lacrime, un modo tutto nuovo di poetare e per un istante smettere di recitare, scendere dal palco ed essere se stessa. Mille sfumature e tocchi violenti, per sentimenti di sospensione, di intermittenze, di verità che s’infrangono sulle tele.

Una prima, questa alla “Bocconi” di Milano, molto importante. In questo momento in cui il capoluogo lombardo risulta uno dei centri più movimentati per l’arte contemporanea, è significativo come una nostra concittadina sia riuscita a conquistare il pubblico milanese, tanto da ottenere uno spazio in una delle università più prestigiose d’Italia. Quella di Claudia Liuzzi non è semplicemente una passione o peggio un hobby, è uno stile di vita, una ricerca costante verso i colori puri, ai limiti della fantasia, verso parole che troppo spesso mancano di fronte alla brutalità della realtà.

 

Commenti 

 
#1 Giovanni Muciaccia 2011-03-04 00:40
tutto già visto
“abile mescolatrice di colori ed emozioni”.
è una classica frase da giornalista tuttologo
[mod]
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI